Caterina Balivo scuote la Rai: “Giletti mediocre; io a RaiDue per alzare l’audience”

Caterina Balivo scuote la Rai: “Giletti mediocre; io a RaiDue per alzare l’audience”

Caterina Balivo contro tutti: definisce Giletti 'mediocre' e dichiara di trasferirsi a RaiDue per alzare gli ascolti del pomeriggio

    Caterina Balivo e Massimo Giletti

    Con un paio di dichiarazioni stampa Caterina Balivo è stata capace di creare una vera e propria bufera in casa Rai: in primis ha tenuto banco la polemica incrociata con Massimo Giletti (che le ha detto senza mezzi termini che Miriam Leone è meglio di lei), che ha liquidato dandogli del ‘mediocre’; poi commentanto su Diva e Donna il suo passaggio dal pomeriggio di RaiUno (dove lascia Festa Italiana) a quello di RaiDue (per presentare Pomeriggio sul Due) ha dichiarato: “Se il mio direttore mi chiede questo spostamento, vuol dire che crede in me per il recupero di audience“. Apriti cielo, RaiDue è intervenuta piccata, come a dire alla conduttrice che non è lei la salvatrice della Patria.

    Andiamo con ordine: Caterina Balivo non sta passando un periodo particolarmente tranquillo professionalmente parlando. Nella prossima stagione tv non condurrà più Festa Italiana (che resta in palinsesto forse affidato a Paola Perego), ma si sposterà nel pomeriggio di RaiDue per assumere la guida di un ‘nuovo’ programma, Pomeriggio sul Due, che sorge dalle ceneri di Italia sul Due, al fianco di Milo Infante. In più l’ammiraglia Rai le ha tolto la conduzione di Miss Italia nel Mondo, che il 30 giugno vedrà a Jesolo Massimo Giletti e Cristina Chiabotto.

    Normale che con queste premesse l’umore della Balivo non sia alle stelle e che ci sia qualche acredine con il ‘rivale’ Giletti. Proprio quest’ultimo, non proprio cavallerescamente, aveva espresso giudizi non proprio lusinghieri nei confronti della giovane conduttrice napoletana. In un’intervista al settimanale Vero ha infatti dichiarato che “Caterina Balivo ha un bellissimo primo piano, ma la Leone ha decisamente una marcia in più. Miriam, secondo me, è molto comunicativa.”

    Il confronto con la Leone, quinta Del Noce’s Angels entrata nel ‘gruppo’ formato da Balivo, Daniele, Isoardi e Maya a pochi giorni dalla fine dell’incarico di direttore di RaiUno di Del Noce, non è stato proprio preso bene dalla Balivo che a sua volta ha liquidato Giletti con un “mediocre“. Commentando sul suo blog l’esperienza al premio Rapallo ha scritto: “Ha vinto il premio Benedetta Ciprario con il romanzo ‘Sotto celi noncuranti’ [sic!] edito da Feltrinelli . Sono stata contenta che abbia vinto lei visto che ho letto proprio un suo brano … davanti a tutta quella gente !! E POI , DICIAMO LA VERITA’, dopo la lettura di un altro libro in concorso fatta da Sebastiano Somma .. capite che se come presenza maschile alla lettura ci fosse stato un presentatore mediocre tipo Giletti, la differenza di interpretazione sarebbe stata a mio favore .. (…)”.

    Non paga della stoccata inflitta a Giletti (che dal canto suo si definisce “l’unico, con Carlo Conti, che porta ascolti alla Rai” [cfr.

    intervista a Vero]), ha poi innescato una guerra con RaiDue.
    In un’intervista a Diva e Donna ha candidamente affermato: “Se il mio direttore mi chiede questo spostamento, vuol dire che crede in me per il recupero di audience“. Ora immaginiamo che il ‘suo’ direttore sia quello di RaiUno, Mauro Mazza, e che quindi l’avrebbe ‘prestata’ a RaiDue per risollevare le sorti Auditel del pomeriggio.

    E ovviamente è arrivata a stretto giro di posta la risposta piccata di RaiDue: “Raidue legge con sorpresa e rammarico le dichiarazioni della signora Caterina Balivo rilasciate al settimanale Diva e donna e rilanciate da alcune agenzie di stampa. RaiDue ricorda che nella fascia pomeridiana della stagione televisiva Il Fatto del Giorno, condotto da Monica Setta, ha ottenuto il 7% in più rispetto alla stessa fascia oraria della precedente stagione, attestandosi a una media dell’11%, risultato che ha dato così un forte contributo alla vittoria di RaiDue nel periodo di garanzia di primavera“. Come a dire che per fare ascolti non hanno certo bisogno che arrivi la Balivo e che, eventualmente, il vero rammarico è quello di aver perso la Setta nel pomeriggio.

    Ci viene in mente un vecchio detto: tutti sono utili, nessuno è indispensabile.

    779

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI