Caterina Balivo, le scuse per Diletta Leotta: ‘Non sono nessuno per giudicare’

La conduttrice di Rai 2 risponde a chi l'ha accusata di essere sessista e retrograda facendo 'mea culpa' per quanto accaduto durante l'ospitata al Festival di Sanremo 2017 della giornalista di Sky

da , il

    Travolta dalle polemiche, Caterina Balivo ha fatto le sue scuse a Diletta Leotta per l’infelice post pubblicato su Twitter in seguito all’ospitata della giornalista Sky al Festival di Sanremo 2017. Sulla questione, che ha scatenato un turbine di commenti negativi da parte del mondo social, è intervenuta anche Maria De Filippi durante la conferenza stampa dell’8 febbraio 2017 ricordando alla conduttrice di Rai 2 che ‘siamo nel 2017 e se una si mette una minigonna non merita di essere violentata’. Volge, dunque, al termine la questione che ha travolto il volto di Detto Fatto e la giornalista di Sky che, dal canto suo, ha preferito non replicare al tweet della collega.

    Non sono nessuno per giudicare’: così Caterina Balivo si è scusata con Diletta Leotta tramite un post su twitter. La conduttrice di Detto Fatto – che in questi giorni sta dedicando una ‘copertina’ speciale al Festival di Sanremo 2017 – è stata travolta da una serie di accuse in seguito al commento social riguardo l’abbigliamento adottato dalla giornalista sportiva di Sky che, con un evidente spacco, ha sostenuto con fermezza la salvaguardia della privacy e la lotta contro il cyberbullismo. Tacciata di essere sessista e retrograda, oltre che anti-femminista, Caterina Balivo ha deciso di intervenire spiegando di essere rammaricata per quanto accaduto nelle ultime ore.

    ‘Ieri sera prima di andare a dormire ho postato un tweet infelice’ – ha scritto la Balivo in riferimento alla polemica nata in seguito al suo appunto sul look di Diletta Leotta – ‘Ho espresso un giudizio sull’atteggiamento, me ne dispiace: non sono nessuno per giudicare un atteggiamento di un’altra donna’. La conduttrice di Detto Fatto, inoltre, sommersa da messaggi e commenti negativi si scusa con quanti si siano sentiti offesi: ‘Se ho offeso qualcuno, mea culpa’, e specifica che l’intento era quello di ‘commentare un atteggiamento’ e di non essere in alcun modo contraria alle donne.

    ‘Se c’è una che qui in trasmissione cerca di ‘pompare’ le donne, sono io, che sono cresciuta con quattro femmine a casa’. Si conclude così il post di Caterina Balivo che tenta, a quasi 24 ore dalle ultime dichiarazioni social, di mettere una ‘toppa’ a quanto accaduto sul suo profilo Twitter. Da parte della giornalista Sky, invece, tutto tace: come si suol dire, ‘non ti curar di loro, ma guarda e passa’.