Caso Ruby, Elio a ruota libera: a Parla con Me Orgia on my mind

Caso Ruby, Elio a ruota libera: a Parla con Me Orgia on my mind

altro capitolo per elio e le storie tese con le loro irresistibili rivisitazioni di grandi successi sulla scia dei fatti d'attualità

    L’ultimo gioiello di Elio a Parla con Me è Orgia on my mind, una rivisitazione del classico Georgia on my mind. L’irrefrenabile creatività di Elio che, con le sue Storie Tese prosegue nel cammino creativo, sulla scia di quanto l’attualità fornisce in maniera copiosa, in fatto bunga bunga, Ruby, e via andando, ci continua a sorprendere. Ha seguito tutte le tappe della torbida vicenda che vede protagonisti il presidente del consiglio, Ruby Rubacuori e una dozzina di ragazze più o meno escort, ragazze immagine, consigliere comunali, e quant’altro, senza perdere una battuta.

    Credevamo che con la rivisitazione di Mamma mi ci vuol la fidanzata Elio avesse toccato vette altissime quasi inarrivabili, poi però non è riuscito a farne a meno e si è superato. Orgia on my mind vola sugli alti temi di cocente attualità, trattandoli con una leggerezza che è soltanto sua e della sua band.

    Con questo brano Elio cerca la sintesi, crea quello che chiama il bunga style, unendo tutte le follie delle notti brave che pare si siano consumate nei palazzi e nelle vile di Berlusconi.

    Non risparmia la concussione, qualche cenno alla prostituzione minorile, insomma l’estro di Elio non si è fatto mancare nulla, ma che dire, la realtà è talmente ricca di spunti che sembra proprio non avranno mai fine le sue irresistibili rivisitazioni.

    A margine del brano ironizza su Ray Charles, sul brano sanremese di Tricarico e ancora sulle feste, irresistibile. Altro giro, altro regalo, Elio ogni volta ci ricorda che il peggio non è mai morto che si può sempre peggiorare e lo fa da moderno cantore, apparente innocuo saltimbanco che ogni giorno ci fornisce un riassunto preciso, brillante ed esaustivo sull’ennesima giornata di becere volgarità cui la politica ci costringe ad assistere impotenti.

    Elio e le Storie Tese a Parla con Me è come se fossero gli ultimi paladini deputati a cantare le tristi verità alla stregua degli antichi cantastorie di epoche remote. Serena, tienili per sempre con te, Elio e Le Storie Tese, non privarci dei loro schiaffi canori, al momento sembrano gli unici a non temere reazioni, si sbilanciano, prendono posizioni, saranno mica finti?

    418

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI