Caso Mentana: Tg5 in rivolta, avanza Sky

Caso Mentana: Tg5 in rivolta, avanza Sky

Il CdR del Tg5 esprime la propria solidarietà ad Enrico Mentana, approvando i contenuti della sua protesta e chiedendo chiarimenti a Mediaset sul ruolo che l'informazione ricopre nell'azienda

    Enrico Mentana, solidarietà Tg5

    Il Comitato di Redazione del Tg5 ha espresso la propria solidarietà a Enrico Mentana, dimessosi, obtorto collo, dall’incarico di direttore editoriale di Mediaset e chiede all’Azienda di chiarire se l’informazione è ancora una priorità. E Piero Chiambretti confeziona una puntata speciale del suo Chiambretti Night dedicata al Caso Mentana. Intanto Matrix è sospeso fino a nuovo ordine e si fa avanti l’ipotesi di uno sbarco di Chicco a Sky.

    Il CdR del Tg5 ha diffuso questa mattina una lunga nota stampa nella quale esprime la propria stima e la propria solidarietà ad Enrico Mentana che ieri sera ha annunciato la volontà di dimettersi, una volta saputo che la programmazione di Canale 5 non sarebbe cambiata di fronte alla notizia della morte di Eluana Englaro e che il prime time sarebbe rimasto in mano al GF9, mentre Vespa conduceva su RaiUno uno speciale Porta a Porta.
    Dimissioni annunciate per questa mattina, ma accettate dall’azienda ancora prima che venissero formalizzate. C’è di che preoccuparsi per l’informazione Mediaset che quindi chiede lumi ai vertici aziendali.

    Ecco il contenuto della nota stampa: “Enrico Mentana ha scelto di rassegnare le proprie dimissioni di fronte alla decisione dell’azienda di non modificare la programmazione di Canale 5 per informare i propri telespettatori sul dramma della morte di Eluana Englaro. Mentre RaiUno stravolgeva il palinsesto per uno speciale di Porta a porta, sugli schermi di Canale 5 le uniche lacrime che venivano versate erano quelle di Federica, nella casa del Grande Fratello. Un’immagine a dir poco imbarazzante, non degna di una grande rete generalista quale è Canale 5, che ha il dovere di informare i propri telespettatori, pur nel rispetto delle logiche della tv commerciale. Una scelta che ancora una volta, di fronte a un dramma che ha scosso il paese, segue in modo cieco le logiche dell’audience e toglie credibilità alla programmazione anche di una rete che vive di pubblicità. Di fronte alla scelta di non modificare i programmi della rete ammiraglia, impedendo di fatto a Matrix e al Tg5 di andare in onda nonostante fossero pronti a farlo, Mentana ha deciso di lasciare“.

    Trovano quindi conferma le parole di Mentana e il ‘disgusto’ provato per la supremazia delle logiche commerciali e dell’audience. Ma la nota continua: “Sconcerta la decisione dell’azienda di accettare su due piedi le dimissioni di uno dei più autorevoli giornalisti italiani, patrimonio di Mediaset, fondatore del Tg5 e di Matrix, autore di successi che hanno dato lustro, credibilità e anima alla nostra televisione.

    La decisione poi di non mandare in onda Matrix, neanche a mezzanotte come previsto, appare come una vera e propria ritorsione. Noi giornalisti del Tg5 chiediamo ai vertici aziendali Piersilvio Berlusconi e Fedele Confalonieri, un incontro urgente per chiarire se abbiamo ancora un ruolo e se l’informazione è ancora una delle priorità dell’azienda per la quale lavoriamo“.

    La lotta a Mediaset è aperta: ci auguriamo che almeno questa volta prevalga il buon senso e non lo share.

    Intanto, mentre ancora non si sa cosa andrà in onda questa sera al posto di Matrix, Piero Chiambretti si inserisce nel filone polemico con una puntata speciale del Chiambretti Night dedicata proprio al Caso Mentana: in studio ci sarà Gad Lerner, mentre in collegamento ci saranno Maurizio Costanzo, Emilio Fede, Barbara Palombelli e il Cardinale Ersilio Tonini.

    Matrix è intanto ufficialmente sospeso fino a nuovo ordine, come dichiarato ufficialmente da Claudio Brachino, direttore di Videonews e produttore del programma: secondo noi non vede l’ora di ereditarlo. Sul futuro di Enrico Mentana ancora nebbia: Primaonline parla di un immediato corteggiamento da parte di Sky che lo vedrebbe bene a SkyTg 24. Staremo a vedere.

    776

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI