Casa Saddam, la miniserie evento arriva su Sky

Casa Saddam, la miniserie evento arriva su Sky

andrà in onda martedì 17 e mercoledì 18 marzo alle 21 su sky cinema 1 Casa Saddam, la miniserie prodotta dalla hbo e dalla bbc che ripercorre i 24 anni di dittatura dello spietato saddam hussein, raìs dell'iraq

    Dopo il grande successo di ascolti fatto registrare in Inghilterra e negli Stati Uniti arriva anche sul piccolo schermo italiano Casa Saddam, la miniserie evento in quattro puntate sulla vita, i segreti, i crimini dello spietato dittatore iracheno Saddam Hussein, dall’ascesa al potere nel 1979 alla cattura da parte dell’esercito americano.

    Casa Saddam, la fiction in due parti scritta da Alex Holmes, diretta da Stephen Butchcard e coprodotta da HBO e BBC, andrà in onda martedì 17 e mercoledì 18 marzo alle 21 in esclusiva e in anteprima assoluta su Sky Cinema 1 (canale 301) e Sky Cinema HD.
    In quattro episodi da un’ora la miniserie ripercorre i 24 anni di sanguinosa dittatura del raís Saddam Hussein: dalla scalata al potere nel 1979, alla cattura per mano degli americani nel 2003 con la guerra voluta dall’ex presidente Usa George W. Bush, fino alla morte di Saddam, avvenuta per impiccagione il 30 dicembre 2006. In mezzo la sua saga familiare con i fasti di corte, le liti coniugali, il sesso, gli attentati e i bagni di folla.


    Ad interpretare il non facile ruolo del crudele dittatore iracheno è Yigal Naor, il Marlon Brando israeliano già visto e ammirato in Munich di Steven Spielberg e in Rendition a fianco di Reese Witherspoon e Jake Gyllenhaal.

    Saddam è stato uno dei personaggi più complessi e carismatici della storia recente — ha commentato Naor —. Per me era un nemico, ma non l’odiavo. Fin da subito ho capito che avrei dovuto andare a cercare la sua anima, quello che sentiva e pensava”.

    Tra gli altri al suo fianco ci sono l’attrice iraniana Shohreh Aghdashloo (Dina Araz nella quarta stagione di 24) che interpreta la prima moglie Sajida Khairallah Talfah, e la bionda Christine Stephen Daly nei panni di Samira Shahbandar, amante e seconda moglie del raìs.

    La miniserie si apre con le immagini del presidente Bush relative al marzo 2003 quando dalla tv lancia un ultimatum al dittatore: o lascia l’Iraq entro 48 ore oppure sarà guerra. La storia fa poi un passo indietro e torna al lontano 1979: anno in cui Saddam sale al potere grazie a un’epurazione totale dei suoi nemici e si circonda solo di fedelissimi, che per dimostrare la loro lealtà hanno dovuto uccidere i propri amici.

    Un uomo che riesce a sacrificare la sua famiglia è un uomo senza debolezze” afferma Saddam nella miniserie. E infatti lui è un uomo che ha costruito il suo impero sul sangue di una nazione. Ma vengono mostrate anche le altre facce del dittatore capace di trasformarsi in affettuoso padre di famiglia, tenero nonno e premuroso marito, sebbene infedele. Un uomo allo stesso paranoico che non si fidava di nessuno.

    Il film si chiude con una veloce sequenza che mostra la cattura (14 dicembre 2003) e l’impiccagione (30 dicembre 2006) di Saddam Hussein, scelta fatta dalla produzione anglo-americana per evitare di farne involontariamente un eroe.


    L’appuntamento con Casa Saddam è per martedì e mercoledì alle 21 su Sky Cinema 1 (canale 301) e Sky Cinema HD.

    750

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI