Carta Bianca su RAI 3, Bianca Berlinguer torna in TV prima del TG

Carta Bianca su RAI 3, Bianca Berlinguer torna in TV prima del TG

L'ex direttrice del TG 3 torna in diretta, da lunedì 7 novembre 2016, proprio prima del telegiornale

da in Informazione, Rai 3, TG 3
Ultimo aggiornamento:

    Dopo l’addio al TG3, Bianca Berlinguer torna a condurre in RAI con Carta Bianca, il nuovo programma in onda in diretta su RAI 3 dalle ore 18.25 del 7 novembre 2016, e trasmesso tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, prima del telegiornale di rete, ora diretto da Luca Mazzà e che, fino a luglio-agosto scorso, vedeva proprio Bianca Berlinguer nelle vesti di direttrice.

    Rai, presentazione del programma "Cartabianca" condotto da Bianca Berlinguer

    L’argomento scelto per la prima puntata di Carta Bianca, in onda su RAI 3 lunedì 7 novembre 2016, è la Leopolda, la settima edizione che si svolge a Firenze e che, quest’anno, è dedicata al referendum costituzionale.

    Per parlarne, tra gli ospiti della prima puntata, ci saranno l’ex direttore di Repubblica Ezio Mauro, che parteciperà al dibattito in studio anche su temi di cronaca, politica e informazione, ma anche lo showman di ‘Vengo dopo il TG’ Renzo Arbore, chiamato volutamente con ironia in quanto la trasmissione di Bianca Berlinguer va in onda prima del telegiornale da lei diretto per circa sette anni.

    Simpatica e attesa partecipazione nel programma di RAI 3 è Gabriele Corsi (componente del Trio Medusa e, attualmente, conduttore di Take Me Out su Real Time), come inviato speciale all’interno di una trasmissione che preannuncia di occuparsi di temi politici, anche con toni ironici.

    Un impegno, quello di Gabriele Corsi, che durerà per tutto il programma, con l’obiettivo di commentare ‘le notizie non date’.

    L’addio di Bianca Berlinguer al TG3 risale allo scorso agosto, quando, la giornalista, durante gli ultimi istanti di direzione del telegiornale, nel corso della sua ultima puntata del TG ha detto:

    Sette anni fa quando ho assunto la direzione dissi in un editoriale che avrei voluto un TG3 corsaro e evidentemente questo non poteva piacere tutti. Negli ultimi tempi non sono mancate pressioni sgraziate e attacchi sguaiati da settori importanti delle classi politiche, ma il TG3 non ha perso la sua identità e gli auguro di rimanere saggio e irriverente come è sempre stato’.

    528

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InformazioneRai 3TG 3