Carlton Cuse e Damon Lindelof parlano del videogioco di Lost

Carlton Cuse e Damon Lindelof parlano del videogioco di Lost

Abbiamo già parlato del videogioco di Lost prodotto dalla Ubisoft, ma a dare maggiori dettagli nel corso di un’intervista all’Electronic Gaming Monthly (EGM) magazine sono i produttori della serie, Carlton Cuse e Damon Lindelof

    lost videogame

    Abbiamo già parlato del videogioco di Lost prodotto dalla Ubisoft, ma a dare maggiori dettagli nel corso di un’intervista all’Electronic Gaming Monthly (EGM) magazine sono i produttori della serie, Carlton Cuse e Damon Lindelof.

    Oltre alle frasi di rito “bisogna guardare Lost per capire il videogioco (e viceversa)”, nel videogioco gli appassionati saranno Elliott, un passeggero del volo Oceanic 815. Secondo Lindelof, “Elliot – che dovrà dimostrare tra le altre cose di non essere un terrorista – potrà esplorare un paio di aree dell’isola non ancora trovate dai nostri personaggi, o che i Losties hanno scoperto ma che hanno scelto di non esplorare”. Carlton Cuse ha invece detto: “Elliot esplorerà anche cose che si sono viste nello show, ma di cui i fan vorrebbero sapere di più: scoprirà ad esempio cosa c’è dietro il muro nella botola, e cos’è il misterioso elettromagnetismo”. Per il resto, Lost videogioco è diviso in 7 parti e ciascuna dura circa 1 ora e mezza di gioco, seguirà le prime tre stagioni della serie, e sebbene non siano protagonisti, alcuni personaggi della serie (pare Jack, Kate, Locke, Hurley e Sayid) aiuteranno Elliott nella sua avventura.

    247

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI