Carlo Conti risponde a Gigi D’Alessio a Porta a Porta: ‘Ho dato un tocco di modernità a Sanremo 2017’

Il conduttore ha chiarito al cantante napoletano qual è stata la situazione del suo ultimo Festival: in studio anche altri protagonisti della kermesse.

da , il

    Carlo Conti risponde a Gigi D’Alessio a Porta a Porta: ‘Ho dato un tocco di modernità a Sanremo 2017’

    Carlo Conti risponde a Gigi D’Alessio nella puntata di Porta a Porta interamente dedicata al Festival di Sanremo 2017 e andata in onda lunedì 13 febbraio 2017 in seconda serata. Nel salotto di Bruno Vespa, ospiti anche alcuni dei protagonisti di questa kermesse musicale, tra cui il vincitore Francesco Gabbani, il terzo classificato Ermal Meta, Marco Masini, Al Bano, Gigi D’Alessio, Sergio Sylvestre e… Carlo Conti. Quale occasione migliore per chiarire le svariate polemiche suscitate dal cantante napoletano negli ultimi giorni?

    Carlo Conti è stato protagonista di Porta a Porta assieme a Gigi D’Alessio e al Festival di Sanremo 2017 per commentare, criticare, lodare e discutere a proposito della manifestazione canora e musicale più importante del nostro Paese. In occasione della puntata, Carlo Conti ne ha approfittato per rispondere alle polemiche di Gigi D’Alessio che vedevano protagonista la giuria di qualità, o meglio, degli esperti – così preferisce denominarli Carlo Conti – : ‘Una delle cose più complicate a Sanremo è la composizione della giuria di esperti, perché anche i direttori d’orchestra hanno legami con alcuni artisti e ci sono delle radio che hanno dei vincoli discografici e di etichette. Io ho cercato di mettere equilibrio e un tocco di modernità’.

    La discussione innalzata dal cantante escluso dalla gara è stata causata dal fatto che, secondo Gigi D’Alessio e, probabilmente, secondo Al Bano, la giuria di qualità non sarebbe stata competente nel giudicare la canzone italiana. D’altronde, a giudicare i brani oltre a Linus, Giorgio Moroder, Morricone e tanti altri, anche Greta Menchi, una blogger e youtuber che, secondo quanto dichiarato dai due cantanti Big di Sanremo 2017, non avrebbe dovuto giudicare due grandi artisti come loro: ‘Quello che ho contestato in questi giorni al direttore artistico è che per me la giuria di qualità per esserlo deve essere equilibrata. Ad esempio se chiamiamo Linus bisogna mettere anche Radio Italia. Non si possono far giudicare Al Bano o D’Alessio da una blogger, che capisce di trucco, noi ci occupiamo di musica non siamo stati in un centro estetico’.

    A replicare è stato proprio il conduttore Carlo Conti, secondo il quale la presenza giovanile di Greta Menchi avrebbe portato al Festival ‘un’altra visione’, per poi continuare affermando: ‘Quando metti in giuria Rita Pavone, Moroder, Andrea Morricone, il regista Genovese credo che si vada a controbilanciare. Sarebbe stato grave se per tutelare alcuni miei amici avessi fatto una giuria completamente sbilanciata dall’altra parte’.

    Al seguito di queste parole, Bruno Vespa ha mostrato sullo schermo uno spaccato delle votazioni, sottolineando che sia Al Bano sia Gigi D’Alessio abbiano ricevuto zero voti da parte degli esperti: curioso!