RaiUno: Carlo Conti ha Voglia di Aria Fresca

RaiUno: Carlo Conti ha Voglia di Aria Fresca

Parte stasera Voglia di Aria Fresca, nuovo programma comico di RaiUno condotto da Carlo Conti che ripropone sull'ammiraglia Rai un suo successo degli anni '80/'90

    Nuovo show per Carlo Conti, che ripropone da questa sera su RaiUno una versione riveduta e aggiornata di un suo vecchio successo tv: stiamo parlando di Aria Fresca, programma cult lanciato a metà degli anni ’80 (all’epoca, in realtà, si chiamava Succo d’Arancia) su una rete tv toscana da cui sono partiti, oltre a Conti, anche Giorgio Panariello e Leonardo Pieraccioni. Erano anni che Conti accarezzava l’idea di portare il format in Rai e questa sera il ‘sogno’ si corona: quattro puntate all’insegna della comicità che vedono accanto a Conti, tra gli altri, Emanuela Aureli e Franco Neri, Max Pisu e Gabriella Germani, Maurizio Battista e Anna Maria Barbera. In alto un video d’antan, dei tempi di Succo d’Arancia, con Panariello, Conti e Pieraccioni.

    Correva l’anno 1986 quando comparvero in tv per la prima volta Carlo Conti, Giorgio Panariello e Leonardo Pieraccioni, senza dimenticare Massimo Ceccherini: lo show si intitolava Succo d’Arancia e andava in onda su una rete locale toscana, Teleregione. Successo grandissimo e bissato nel 1992 con Vernice Fresca. Nel 1995, poi, la promozione con lo sbarco su VideoMusic prima e poi su Tmc di Aria Fresca, cui idealmente si ricollega questa nuova avventura comica che vede Conti nei panni della ‘spalla’/capocomico.

    Voglia di Aria Fresca, questo il titolo del nuovo programma che parte stasera in prime time su Raiuno con la regia di Paolo Beldì, avvezzo ai tempi comici e ai programmi poco canonici. Ma vi proponiamo in basso un Panariello d’annata direttamente da Aria Fresca, seguito da Ceccherini (sempre da Aria Fresca)





    Non vogliamo fossilizzarci su un tipo di comicità ma spaziare – ha detto Carlo Conti nel presentare la sua nuova avventura tv – “Ci sono tante sfaccettature della comicità: c’è l’imitazione, c’è la parodia, c’è il monologo, c’è la comicità un po’ più surreale, c’è la parodia del quotidiano, per il gusto di ridere” ed è su questo che punta la squadra di Conti.
    Convinto delle necessità di sorridere anche il direttore di RaiUno, Mauro Mazza: “E’ importante questa voglia di sorridere: si è scelto un percorso diverso, quello di una chiave che presenti una serata piacevole, gradevole e non banale, con un umorismo speriamo sano“.

    Ci si aspetta un’incursione degli amici Pieraccioni e Panariello. “Ogni mia trasmissione è casa loro” ha detto Conti, che ha aggiunto scherzando: “Ceccherini no perché siamo in diretta”. Chiedere a Simona Ventura cosa può succedere ad averlo in diretta tv.

    568

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI