Capodanno 2009: spari in tv, individuati i colpevoli

Capodanno 2009: spari in tv, individuati i colpevoli

Sono stati individuati e denunciati i quattro ragazzi che avevano festeggiato a Napoli l'arrivo del 2009 sparando diversi colpi di pistola in aria davanti alle telecamere di Canale 9, un'emittente locale napoletana

    Sono stati individuati i quattro giovani che avevano festeggiato l’arrivo del 2009 sparando colpi di pistola davanti alle telecamere di Canale 9, un’emittente locale napoletana. In alto il video shock rilanciato da SkyNews24.

    I carabinieri di Napoli hanno individuato e fermato i quattro ragazzi che nella notte di san Silvestro avevano sparato colpi di pistola per festeggiare l’arrivo del nuovo anno davanti alle telecamere di Canale 9, un’emittente locale napoletana, che strava trasmettendo in diretta i festeggiamenti per le vie del centro di Napoli.

    I quattro, intervistati dal giornalista Carlo Alvino nei pressi della chiesa di San Giorgio ai Mannesi a Forcella, si sono ‘lasciati prendere la mano’ (si fa ovviamente per dire): uno di loro, pistola in pugno, ha sparato diversi colpi in aria tra le risate dei compagni e una certa condiscendeza del giornalista, ben consapevole delle ‘usanze’ (del tutto incivili) che continuano ad albergare in alcune zone della città. La ripresa integrale (priva quindi dei filtri oscuranti), messa a disposizione dei carabinieri dall’emittente napoletana, ha permesso il riconoscimento dei quattro, tre maggiorenni e un sedicenne. E proprio il più piccolo dei quattro aveva la pistola, scopertasi poi a salve, ma identica a quelle in dotazione alla Polizia.


    Da considerare che quasi in contemporanea, sempre a Napoli, un giovane di 25 anni è morto dopo essere stato colpito da un proiettile vagante esploso a mo’ di ‘buon augurio’ dalla figlia di un pregiudicato. Le cattive abitudini sono dure a morire, purtroppo: intanto i quattro sono stati denunciati per esplosione e accensione di fuochi pericolosi.

    267