Canone Rai speciale per partite Iva: si può non pagare? E Viale Mazzini tassa anche i ciechi

Canone Rai speciale per partite Iva: si può non pagare? E Viale Mazzini tassa anche i ciechi

Canone Rai speciale per partite Iva, arrivato il bollettino prestampato

    Canone Rai

    Un canone Rai speciale – di 407.35 euro – per i titolari di partite Iva. E persino per i ciechi. Si può non pagare? Teoricamente sì, ma bisogna verificare che vi siano i presupposti per farlo, e sicuramente fra questi non rientrano “coloro che detengono uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive in esercizi pubblici, in locali aperti al pubblico o comunque fuori dell’ambito familiare, o che li impiegano a scopo di lucro diretto o indiretto“.

    Come scrivevamo, il canone Rai non è una tassa sui programmi, ma un balzello per il possesso e la fruizione di un apparecchio televisivo oppure di un dispositivo che permette la fruizione della programmazione, come appunto un computer.

    Canone Rai speciale per partite Iva

    Se finora l’odiata tassa era stata mal sopportata (anche se quella per il possesso di pc aveva scatenato diverse polemiche), a far esplodere gli animi arriva anche il canone Rai speciale per l’anno 2014, dovuto da possessori di partite Iva, pubblici esercizi e aziende iscritte alle Camere di commercio, che hanno magari dei centri privati muniti di televisione: la stangata in questo caso è 407.35 euro.

    Nella lettera con cui la Rai richiede il pagamento del canone speciale viene spiegato che “le vigenti disposizioni normative impongono l’obbligo del pagamento di un canone speciale a chiunque detenga, fuori dall’ambito familiare, uno o più apparecchi atti o adattabili – quindi muniti di sintonizzatore – alla ricezione delle trasmissioni televisive, indipendentemente dall’uso al quale gli stessi vengono adibiti“. In allegato alla missiva, il bollettino precompilato da 407,35 euro. “Per agevolarvi nel pagamento, alleghiamo un bollettino di conto corrente postale già compilato, il cui importo è deducibile dal reddito di impresa“, si legge.

    Canone Rai per partite Iva: si può non pagare?

    Va detto che pagare subito non è necessario, nel senso che ad oggi nelle lettere della Rai si invita a verificare l’eventuale obbligo del pagamento: “Nella lettera – spiega Viale Mazzini dopo le polemichevi sono comunicazioni informative prive di connotati precettivi o intimativi, nelle quali si descrive con chiarezza il presupposto dell’obbligazione di pagamento“.

    In attesa che la Rai ci spieghi allora perché in allegato c’è un bollettino precompilato, l’azienda aggiunge che “In nessun caso si dà per presupposta la detenzione di apparecchi tv, anzi si invita esplicitamente il destinatario ad effettuare il versamento soltanto qualora ricorra tale presupposto.

    Inoltre in allegato alla lettera è presente una cartolina questionario preaffrancata con la quale è possibile inoltrare alla Direzione Canone qualsiasi comunicazione senza alcun aggravio“.

    Canone Rai per i ciechi: incredibile ma vero

    Ma l’epic fail della Rai sul canone è un altro: come denunciano due parlamentari della Lega Nord, “L’associazione ciechi cristiani di Parma è da anni indebitamente bersagliata di cedolini di pagamento, solleciti e richieste di saldo da parte della Rai“. Alla onlus tutti gli anni arriva una mini-stangata da 203,7 euro, questo presumibilmente perché se è vero che alcune associazioni sono esentate dal pagamento del canone Rai, tale esonero va richiesto tutti gli anni.

    Sia compilato una volta per tutte un registro per tenere traccia di chi non deve pagare, la Rai la smetta di provocare inutili disagi“, sollecitano i due parlamentari, che invitano Viale Mazzini “porre fine allo stalkeraggio del canone: è scandaloso e incivile che l’emittente pubblica tenti annualmente di mettere le mani nelle tasche dei cittadini con metodi truffaldini e spesso toni minatori, cercando di spillare denaro anche a chi è esonerato. Ancor più odioso che simili metodi siano messi in campo con le associazioni di disabili“.

    682

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Canone RaiRai

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI