Canone Rai: esenzione invalidi, anziani over 75 e seconda casa

Canone rai: esenzione invalidi, anziani over 75 e seconda casa

da , il

    Canone Rai invalidi, anziani, seconda casa

    Nuove regole per il Canone Rai: l’Agenzia delle Entrate ha comunicato le norme per l’esenzione del canone Rai per gli anziani, ovvero per gli over 75 con un reddito mensile inferiore a Euro 516,46, senza conviventi terzi con reddito proprio. Lo Stato, quindi, ha ‘parzialmente’ accolto le richieste dell’Adiconsum, che da anni si batte per l’esenzione dal Canone Rai per le fasce più deboli, anche se il provvedimento non prevede esenzione del canone Rai per gli invalidi. Vediamo inoltre cosa prevedono le norme per il canone Rai nella seconda casa. Di seguito i dettagli.

    Con la circolare 46/E del 20 settembre 2010, l’Agenzia delle Entrate ha reso operativa l’esenzione del Canone Rai per gli anziani, già annunciata – e contemplata – nella Finanziaria 2008. Le condizioni di esenzione per gli over 75 prevedono redditi minimi e la convivenza con il coniuge, non con terzi: in sostanza per godere dell’esenzione del canone Rai bisogna essere ‘poveri’ e soli (o quanto meno non vedovi).

    Ecco i requisiti per l’esenzione del Canone Rai nel dettaglio:

    • aver compiuto 75 anni di età entro il termine per il pagamento del canone di abbonamento RAI (attualmente il 31 gennaio e il 31 luglio di ciascun anno);
    • non convivere con altri soggetti diversi dal coniuge;
    • possedere un reddito che, unitamente a quello del proprio coniuge convivente, non sia superiore complessivamente ad euro 516,46 per tredici mensilità (pari a € 6713,98).

    L’esenzione non è automatica, ma va richiesta, compilando un apposito modulo disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate e presso gli sportelli.

    Ecco come richiedere per l’esenzione del Canone Rai:

    • recuperare e compilare l’apposito modulo;
    • consegnare il modulo per l’esenzione dela Canone Rai dell’anno in corso entro il 30 aprile presso gli sportelli delle Agenzie delle Entrate o spedirlo in plico raccomandato, senza busta, a AGENZIA DELLE ENTRATE – UFFICIO TORINO 1 S.A.T. – SPORTELLO ABBONAMENTI TV – 10121 – TORINO, accompagnato .dalla fotocopia autenticata di un documento d’identità. Per usufruire dell’esenzione del Canone rai bisogna aver compiuto i 75 anni d’età (o età superiore) entro il 31 gennaio dell’anno in corso
    • anche chi, negli anni passati, non ha pagato o vuole chiedere il rimborso, deve compilare ed inviare il modulo entro il 30 aprile. Chi ha già fatto domanda di esenzione otterrà il rimborso richiesto;
    • Chi vuole usufruire dell’esonero del Canone Rai per la prima volta relativamente al secondo semestre dell’anno (ossia per tutti coloro che compiono i 75 anni di età entro il 31 di luglio), può presentare la domanda di esonero entro questa data.

    Nessuna esenzione dal Canone Rai per gli invalidi (che ne hanno invece avuto diritto fino al 1973), mentre ci risulta che il canone è unico e copre tutti gli apparecchi posseduti dal titolare nella propria residenza o in seconde case, e anche gli apparecchi di altri membri del nucleo familiare risultanti dallo stato di famiglia.

    Ricordiamo inoltre che, ai sensi della legge, sono esenti dal Canone Rai:

    • militari stranieri appartenenti alle forze armate NATO di stanza in Italia: chi si trova in questa posizione deve scrivere al SAT Sportello Abbonamenti TV, allegando una dichiarazione del Comando da cui dipende o un’autocertificazione con fotocopia del documento di identità che attesta l’appartenenza alle Forze NATO.
    • Personale diplomatico presso ambasciate straniere in Italia.
    • Ospedali militari, case del soldato e sale convegno per militari.

    Ecco tutte le ulteriori informazioni su costi, modalità di pagamento e scandenze del Canone Rai 2013.