Canalis:”Senza me e Piccinini Controcampo è morto”

Canalis:”Senza me e Piccinini Controcampo è morto”

Elisabetta Canalis seppelisce Controcampo e si prepara a Medici Miei, da stasera su Italia1

    Elisabetta Canalis non ha peli sulla lingua: nel giorno del debutto della sitcom Medici Miei, da stasera su Italia1 alle 21.10, la Canalis ‘stronca’ la nuova edizione di Controcampo, partita domenica su Rete4. “Non chiamatela Controcampo, senza di me e senza Sandro Piccinini è diventata semplicemente la trasmissione sportiva di Alberto Brandi“. Quando si dice ‘diplomazia’.

    Per Elisabetta Canalis la stagione tv 2008/09 parte con un doppio impegno, che la vede protagonista sia in Rai che a Mediaset.

    Parte stasera su Italia1, infatti, la sitcom Medici Miei, nella quale interpreta la dottoressa Vittoria ‘Vicky’ Colombini, personaggio da lei definito una via di mezzo tra Samantha di Sex and The City e la classica raccomandata imbranata. Nelle 20 puntate da 25 minuti realizzate in sole otto settimane nell’Ospedale di Sesto San Giovanni, Elisabetta Canalis sarà affiancata da una delle coppie comiche più spumeggianti della tv italiana, Giobbe Covatta e Enzo Iacchetti. Covatta interpreta il primario Gianni, incurabile donnaiolo col pallino dei soldi – che ricorda il prof. Guido Tersilli di Alberto Sordi -, mentre Iacchetti veste il camice dell’amico Enzo, chirurgo diagnostico piuttosto imbranato e tormentato dall’ ex moglie virago (Federica Bonani), direttore amministrativo della Sanabel, la clinica privata in cui è ambietata la sitcom.
    Nel cast anche Alessandro Sampaoli (l’anestesista Francesco), Eleonora Pedron, Giacomo ‘Ciccio’ Valenti e Antonio Cupo, nel ruolo del tombeur de femmes Anthony Ross (Antonio Cupo), che già nel nome evoca l’indimenticabile Doug Ross di E.R., alias George Clooney.

    Un’esperienza sicuramente nuova per la Canalis, che ha avuto la fortuna di lavorare con una coppia comica ben affiatata. “Io ed Enzo ci conosciamo da oltre 30 anni – ha detto Covatta – e sul set c’è stata una grandissima armonia, fatta anche di molta improvvisazione”. Giudizio condiviso dalla bella Elisabetta, fiera del lavoro svolto nella sitcom, presentata dall’ex Velina come “diversa dalle altre, senza pausa di essere politicamente scorretta”. Entusiasmo alle stelle anche per i colleghi Giobbe ed Enzo, che a quanto pare sono stati prodighi di consigli e particolarmente generosi nei suoi confronti.

    Il connubio di Elisabetta con i comici, però, non si esaurisce nella sitcom di Italia1. Dal 18 settembre, infatti, la Canalis sarà al fianco di Gene Gnocchi nella nuova edizione di Artù, lo show di seconda serata di RaiDue che ha debuttato lo scorso anno. Per lei si profila un rolo da co-conduttrice e non di valletta, visto che sta lavorando con gli autori nella messa a punto delle puntate prossimamente in onda.

    Una stagione dall’inizio particolarmente denso per Elisabetta, che non manca però di guardare al suo passato e di commentare la nuova edizione di Controcampo, partita domenica 31 agosto su Rete4. Stando a quanto dichiarato dalla Canalis, il cambio di conduzione ha snaturato il programma e la sua tradizione. Alla guida quest’anno Alberto Brandi, promosso dall’ormai soppresso Controcampo-Ultimo Minuto, affiancato da Cristina Chiabotto, nuovo sex symbol del mondo calcistico. La formula, in realtà non sembra molto diversa: studio sostanzialmente identico, soliti ‘buuuu’ generosamente dispensati da pubblico e ospiti, opinionisti confermati, con l’inevitabile presenza di Maurizio Mosca e Giampiero Mughini, immancabile anche l’angolo leggero di Ciccio Valenti.
    Ma per Elisabetta non è la stessa cosa e della Chiabotto non tesse le solite lodi dettate dalla cortesia e dalla ‘colleganza’. “La Chiabotto è una bella stangona, ma televisamente è ancora acerba - ha detto la veterana Elisabetta – finirà per prendere il posto della Varriale accanto a Brandi”. Saggezza o invidia? Intanto vediamo la sempre splendida Eli nei suoi prossimi impegni tv ‘bipartisan’.

    882