Canale Italia, la tv chiusa per lutto

Canale Italia, la tv chiusa per lutto

Canale Italia chiusa per lutto per tre giorni in memoria del presidente, Elda Mazzucato Garbo, scomparsa nella notte tra il 3 e il 4 maggio scorso

da in Attualità, Video
Ultimo aggiornamento:
    Canale Italia, la tv chiusa per lutto

    Muore il presidente, Elda Mazzucato Garbo, e Canale Italia sospende le trasmissioni per tre giorni di lutto: una scelta davvero particolare motivata dai figli come un omaggio alla madre e un modo per far capire al pubblico l’importanza ricopriva nell’Azienda Tv. In alto alcune immagini tratte dalla festa di compleanno della signora a loop da tre giorni, con la telefonata di auguri di Silvio Berlusconi, addolorato di non poter intervenire perché impegnato nella “guerra contro i comunisti”.

    Dal 4 al 7 maggio l’intera programmazione del canale è stata sospesa per lasciare spazio ad un fermo immagine che riprende la signora Elda Mazzucato in Garbo, presidente dell’emittente fondata nel 2002 dopo anni di esperienze nelle radio e nelle tv locali dagli anni ’70, durante i festeggiamenti del suo compleanno, tenutisi negli studi della rete.
    Il figlio, Lucio Garbo, amministratore delegato di Canale Italia, ha commentato così la decisione dei tre giorni di fermo immagine: “Siamo sempre stati una famiglia semplice edunita – dice dalle pagine del Corriere della Sera - Mia madre è stata il filo conduttore della nostra vita e della nostra impresacommerciale ed editoriale. Sappiamo che non ci sono precendenti del genere nel mondo della tv. E’ un omaggio che le dobbiamo tutti”.

    Come ricorda Aldo Grasso, qualcosa del genere la tv italiana lo ricorda, e risale a più di 20 anni fa, quando Rete A commemorò Giorgio Aiazzone, fondatore del celebre mobilificio per il quale bastava ‘provare per credere‘, con un’orazione funebre di 80 minuti in occasione della tragica scomparsa in un incidente aereo che coinvolse i nomi noti della rete, da Wanna Marchi, regina delle televendite, a Guido Angeli, lo storico testimonial del mobilificio.

    Ma tre giorni interi di buio non c’erano davvero mai stati. Tutto questo è visto dal figlio anche come un’occasione per ripercorrere la storia dell’emittente, illustrata con accorato trasporto nell’elogio che compare sulla home page del sito di Canale Italia.

    L’avventura editoriale di Elda Mazzucato in Garbo inizia alla metà degli anni ’70 con Nuova Radio che diventa nel 1976 “Serenissima televisione”: il nome tradisce la provenienza nord-est della rete e della famiglia di imprenditori che nel 2002 danno vita a Canale Italia, emittente seguita non solo nel nord Italia, ma anche nel centro fino alla Sicilia, anche grazie alla diffusione satellitare sul canale 883 di Sky. Una signora della tv discreta in vita, amante della musica popolare e della famiglia, ‘trasformata’ nella “mamma di queste frequenze“, come ha ripetuto per tre giorni la voce fuori campo che accompagnava il fermo immagine di lei sorridente nel giorno del suo compleanno.

    Non serve alcun commento, come si dice con una frase fatta “le immagini parlano da sole“. In basso uno dei tanti servizi a lei dedicati.

    676

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàVideo