Canale 5: Centovetrine in prima serata da domenica 22 gennaio

Centovetrine approda nel prime time della domenica dal 22 gennaio: è l'ultima spiaggia per riaprire i battenti

da , il

    Centovetrine set

    Mediaset ha deciso: Centovetrine andrà in onda nel prime time della domenica a partire dal 22 gennaio. Oltre al consueto appuntamento di daytime, quindi, Canale 5 ospiterà la soap opera italiana anche in prima serata e in pieno periodo di garanzia Primaverile. Lo annuncia il Biscione, che cerca così di placare le polemiche sorte con l’annuncio della sospensione delle riprese e il mancato rinnovo dei contratti per i 300 lavoratori impegnati da anni alla realizzazione della fiction. Cologno Monzese, di fatto, conferma tutte le notizie che circolano da giorni sul web.

    Dopo i rumors partiti a cavallo dei festeggiamenti per le 2500 puntate, le conferme giunte da Twitter dall’attore Pietro Genuardi e la furibonda nota stampa diffusa ieri dai lavoratori della soap, Mediaset ‘si degna’ di fornire alla stampa la ‘propria versione’ circa la chiusura della soap opera che l’8 gennaio festeggerà il suo 11° compleanno.

    Noi in questo prodotto ci crediamo, dice Mediaset che cerca però un modo per far quadrare i conti di una soap che, a suo dire, nella sola collocazione di daytime non riesce a fornire un ‘conveniente’ rapporto tra costi e ricavi. Da qui la decisione di testarla anche in prime time: in base ai risultati verrà quindi presa una decisione sulla ripresa della produzione.

    Insomma, si conferma la sospensione delle riprese, non la cancellazione dal palinsesto, visto che sono già state girate puntate utili a coprire i prossimi mesi di programmazione. Il punto, però, è sempre lì: per ora i 300 lavoratori impegnati nella lavorazione della fiction restano a casa e il destino della soap è appeso a una collocazione da sempre ostica per la fiction Mediaset, quella del prime time domenicale, per di più in pieno periodo di garanzia pubblicitaria. Mediaset crede davvero di poter fare più dei 3.500.000 telespettatori medi e del 22% di share che la soap registra nel daytime? Certo, la fascia di prima serata è più pregiata di quella pomeridiana, ma il lungo appuntamento in prime time non ci sembra un’ottima soluzione per migliorare la resa economica di una soap che va già bene. Sembra quasi un modo per ‘smaltire’ prima le puntate in ‘archivio’. Speriamo di sbagliarci.