Californication rinnovata per una 5′ stagione. Gli spoiler di Tom Kapinos per la quarta

Californication è stata rinnovata per una 5' stagione; Tom Kapinos della quarta, mentre Showtime comunica che Nurse Jackie e United States of Tara torneranno il 28 marzo

da , il

    Showtime ha rinnovato Californication per una quinta stagione, rinnovo arrivato pochi giorni dopo i dati della premiere della serie con David Duchovny che ha ottenuto 848.000 telespettatori che diventano 1.1 milioni con le repliche nell’arco della serata; un incremento rispetto al debutto dello scorso anno, quando con il traino di Dexter la serie era stata vista da 821.000 telespettatori. E prima di darvi qualche spoiler sulla quarta stagione di Californication, vi diciamo che “Nurse Jackie” e “United States of Tara”, invece, torneranno il 28 marzo.

    Le avvenuture di Hank Moody ci terranno compagnia sino al 2012: se il filo conduttore della quarta stagione di Californication saranno i dilemmi, Showtime non ha avuto dubbi e – anche grazie ad un ottimo inizio – ha rinnovato la serie per una quinta stagione. Nel frattempo ci aspetta una quarta stagione piena di sorpese, non tutte molto belle: oltre a far scoppiare la sua relazione con Karen (Natascha McElhone) l’aver fatto sesso con la sedicenne Mia (Madeline Zima) costerà ad Hank (David Duchovny) l’accusa di abuso su minore; a salvarlo sarà Abby Rhodes, una sexy avvocatessa interpretata da Carla Cugino, ricorrente in questa quarta stagione di Californication che si distinguerà per le molte guest star presenti.

    Vedremo infatti Zoe Kravitz, figlia di Lenny che apparirà nella serie nel ruolo di una musicista che cercherà di convincere Becca (Madeleine Martin) ad entrare nella sua band, ma anche Micheal Ealy (Sleeper Cell, FlashForward) e Rob Lowe (Brothers and Sisters), il primo nel ruolo di nuovo interesse amoroso di Karen, il secondo in quello di Edie Nero, un arrogante e odioso attore scritturato per interpretare Hank nel film ispirato al suo romanzo (rubato da Mia) Fucking and Punching.

    Nel corso del TCA Tour dei giorni scorsi, il protagonista ha spiegato che le disavventure giudiziarie del nostro serviranno per avviare un nuovo capitolo della storia, anche se Californication 4 conterrà sicuramente delle considerazioni sul passato. “Il finale della terza stagione – ha spiegato il creatore Tom Kapinosmi ha permesso di riportare Hank dov’era all’inizio, un tipo di Hank che tutti odiavano e che non può far niente altro se non risalire“.

    Ed in effetti, più che essere odiato da Karen e Becca il nostro ex Mulder non può fare, “sarà una cosa molto dolorosa per lui“, spiega Duchovny (e se avete visto il preair della seconda stagione sapete a cosa alludiamo) secondo cui “Becca sta crescendo ed ha un’età per cui può giudicare Hank come persona e non solo come padre, e potrebbe decidere che per il suo bene è meglio prendere le distanze da me. Più che mai quest’anno, vedrete che comincerà ad avere delle forti opinioni sul comportamento del padre, una cosa che per Hank sarà dolorosa e cui dovrà fare attenzione“.

    Ad aiutarlo ci sarà non solo Abby/Cugino, ma anche e soprattutto Charlie (Evan Handler), agente e migliore amico di Hank che gli farà ottenere un lavoro da sceneggiatore per il film tratto da Fucking & Punching. Se poi avete già visto i due preair e goduto delle scenette al fulmicotone tra Abby e Hank, pare che la coppia avrà una relazione ‘seria’, “sarà un personaggio che potrebbe rivaleggiare con Karen e che ci darà, anche lei, la possibilità di ripartire“, parola di Kapinos.

    Insomma, fermo restando che la relazione tira e molla tra Karen e Hank rimarrà sempre il centro dello show e che probabilmente questo rapporto troverà una conclusione certa solo quando finirà lo show, pare che almeno in questa quarta stagione di Californication le cose si calmeranno per un po’. “L’obiettivo della stagione – spiega Kapinos – è quello di portare Hank e Karen in un posto dove possano lasciarsi in maniera agrodolce ma non deprimente, voglio che lei abbia una relazione seria con qualcun altro e l’effetto che questo fa a lui, ma anche farvi vedere Hank alle prese con una relazione seria e fargli capire che forse è stato un pazzo a rincorrere la stessa relazione per anni e anni“.

    Ogni stagione di Californication – conclude Kapinos – è come un piccolo capitolo, questa chiude tutti gli storyline su Mia e non ci sarà modo di ritornarvi. Quest’anno sarà uno show sul come ricominciare daccapo, è tempo di movimentare le cose, faremo i conti con quello che abbiamo seminato nel primo episodio e poi sarà tempo per noi di evolverci e muovere in una direzione leggermente diversa“.