C’è Posta per te: rifiutato, accoltella il nuovo fidanzato della ex

C’è Posta per te: rifiutato, accoltella il nuovo fidanzato della ex

Caso di cronaca censurato da Mediaset

    C’è posta per te ha raccontato la storia di Emanuele Colurcio, 22enne napoletano che, rifiutato dalla ex, ha tentato di uccidere il nuovo fidanzato accoltellandolo in uno dei bar della movida napoletana. La registrazione, però, non è stata mandata in onda, per ovvie ragioni, da Mediaset che ha scelto di censurare e sostituire la puntata. Il giovane partenopeo, Emanuele, rifiutato davanti alla telecamere dalla ex fidanzata Alessia, ha subìto un duro colpo: prima il rifiuto e poi l’annuncio che lei era innamorata di un altro. Dopo la registrazione di C’è Posta per te, Colurcio ha messo in atto la sua personale vendetta e, ora, è detenuto nel carcere di Poggioreale.

    Dopo la partecipazione a C’è Posta per te e il tentativo di riconquistare la fidanzata, Emanuele Colurcio, rifiutato da quest’ultima, ha deciso di accoltellare il suo nuovo fidanzato mettendo in atto la personale vendetta in uno dei bar centrali di Napoli. Ora, l’aggressore 22enne originario Pollena Trocchia, è detenuto nel carcere di Poggioreale. La puntata registrata con protagonisti Alessia ed Emanuele, sarebbe dovuta andare in onda sabato 23 gennaio 2016 ma i vertici Mediaset, venuti a conosceza del dramma, hanno annunciato, con un comunicato stampa, che, per ovvi motivi, l’accaduto sarebbe stato censurato e sostituito da un nuovo appuntamento.



    Il rifiuto a C’è Posta per te, forse, è stato troppo doloroso per Emanuele Colurcio che, oltre ad aver ricevuto una “busta in faccia”, ha dovuto accettare il fatto che la sua amata Alessia fosse già innamorata di un altro. Dopo l’ennesimo rifiuto, qualche sera fa, Emanuele ha avvistato la ex in compagnia del nuovo fidanzato e, dopo qualche parola di troppo, pare sia scattata la rissa durante la quale il 22enne ha estratto il coltello. Ad oggi, l’aggressore, è detenuto nel carcere di Poggioreale con l’accusa di tentato omicidio, porto di coltello e stalking. Il nuovo compagno della ragazza, invece, il 23enne di San Giorgio a Cremano, è stato ricoverato in prognosi riservata a causa di gravi ferite agli organi interni.
    Dopo la storia di Ylenia e della matrigna che le augurò di “crepare”, Maria De Filippi deve fare i conti con un caso di cronaca ben più grave: il primo e, si spera, anche l’ultimo.

    436

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI