Bruno Vespa attacca Santoro e Fazio: il video

Bruno Vespa attacca Santoro e Fazio: il video

Bruno Vespa dedica l'anteprima della puntata di ieri di Porta a Porta a una piccata e polemica risposta a Michele Santoro, coinvolgendo anche Fabio Fazio e Massimo Gramellini

    Bruno Vespa è decisamente furioso: il ‘tradizionale’ aplomb del padrone di casa di Porta a Porta, restìo in genere a servirsi dei suoi spazi per polemiche personali, è decisamente venuto meno nell’anteprima della puntata del suo talk di ieri sera, tutto dedicato a una risposta ‘a tono’ a Michele Santoro, che giovedì lo aveva ‘attaccato’ pubblicamente durante l’introduzione del suo Annozero (“Non prendiamo lezioni di moralità da Vespa” disse Santoro), e ne approfitta per lanciare una stoccata a quelle “anime belle” di Fabio Fazio e Massimo Gramelliniche sabato scorso – ha ricordato Vespa – ha ripreso, con Fazio che gli faceva da spalla, qualche riga di un articolo di Vittorio Feltri che mi accusava di aver gestito in maniera colpevolista il processo contro Alberto Stasi, poi assolto per il delitto di Garlasco” dimenticandosi però di aggiungere che il difensore di Stasi ha giudicato corretta la trasmissione. In alto la requisitoria di Vespa.

    La tensione tra le due anime giornalistiche della Rai è arrivata alle stelle: da una parte Bruno Vespa, dall’altra Michele Santoro, in mezzo Fabio Fazio, colpevole a detta di Vespa, di ‘velati’ attacchi alla sua professionalità, mascherati dalla rubrica settimanale di Massimo Gramellini che sabato scorso ha ‘accusato’ il conduttore di Porta a Porta di parzialità sul caso Stasi. Lo vediamo in basso.



    Queste sono le trasmissioni e i giornalisti che ci fanno lezione” ha concluso un livoroso Vespa al termine dei 2 minuti e mezzo (un’inezia al confronto dei venti minuti occorsi a Santoro per spiegare al pubblico il perché e il per come della sua uscita dalla Rai) ‘rubati’ all’anteprima della puntata di ieri del suo talk.


    Il clima è rovente: l’antipatia e la disistima tra Vespa e Santoro è roba vecchia, ma le ultime vicende Rai-Santoro hanno finito col peggiorare le cose, anche a causa di cifre milionarie in ballo per la buonuscita del conduttore di Annozero. “A fare la vittima si guadagna” è la posizione di Vespa nei confronti del collega che si avvia a un paio d’anni di collaborazione esterna con la Rai a suon di docu-fiction che potrebbero fruttargli qualcosa come 10 milioni di euro. Voi da che parte state?

    480