Bright Lights: Carrie Fisher e Debbie Reynolds nel documentario HBO

La nota rete televisiva trasmetterà un programma in onore delle due attrici venute a mancare a dicembre 2016 a distanza di pochi giorni l’una dall’altra.

da , il

    Bright Lights: Carrie Fisher e Debbie Reynolds nel documentario HBO

    Bright Lights è un documentario su Carrie Fisher e Debbie Reynolds che verrà trasmesso da HBO. Le due attrici, madre e figlia, che sono venute a mancare rispettivamente il 27 e il 28 dicembre 2016, hanno lasciato un enorme vuoto nel mondo dello spettacolo e la nota rete televisiva ha deciso di rendere loro omaggio grazie a questo documentario. Il programma era già stato creato precedentemente alla morte della principessa Leila di Star Wars e della protagonista di Cantando sotto la pioggia, ma HBO ha deciso di anticiparne la messa in onda.

    Bright Lights, documentario in onore di Carrie Fisher e Debbie Reynolds, verrà, infatti, trasmesso su HBO sabato 7 gennaio 2017. Il programma racconterà la vita delle due attrici, madre e figlia, che sono morte a dicembre 2016 a pochi giorni di distanza l’una dall’altra.

    Il debutto di Bright Lights ancora non era stato deciso, ma in seguito alle due improvvise morti – Carrie Fisher si è spenta il 27 dicembre 2016 a causa di un attacco di cuore, mentre la madre Debbie Reynolds è morta qualche giorno dopo – la HBO ha deciso di anticipare la programmazione per rendere omaggio alle due famose attrici.

    La trama del documentario, pubblicata prima della morte della Fisher e della Reynolds, raccontava: ‘Carrie Fisher e sua madre, Debbie Reynolds, vivono nello stesso compound di Beverly Hills. La gran signora 83enne ha ancora un atteggiamento alla Las Vegas, ma la performance sta chiedendo il conto. La reazione di Carrie è contemporaneamente esilarante e straziante. Con filmati di famiglia vintage che riportano in vita l’iconico vecchio mondo di Hollywood, così come estesi video-verità, il film è diretto da Alexis Bloom e Fisher Stevens.’

    Il documentario Bright Lights comunque ha già ricevuto dei commenti positivi da parte della critica: infatti è stato proiettato al Film Festival di Cannes e al New York Film Festival, dove ha riscosso un buon successo.

    I registi del programma sulla vita di Carrie Fisher e di Debbie Reynolds, Alexis Bloom e Fisher Stevens, hanno voluto lasciare un messaggio dove esprimono il loro dolore per la scomparsa delle due attrici: ‘Carrie Fisher e Debbie Reynolds erano donne straordinarie. Debbie era una professionista esperta: faceva sempre sembrare facili le sue performance, ma dietro la sua eleganza c’era una straordinaria etica del lavoro che rendeva onore alla sua professione e al suo amatissimo pubblico. Carrie era apparentemente l’opposto, candida e spensierata, con il suo senso dell’umorismo a infrangere ogni barriera grazie alla sua malizia. Ma entrambe erano due persone estremamente gentili e di un’intelligenza fuori dal comune.’

    Sempre i due registi hanno aggiunto: ‘Quando una di loro entrava nella stanza l’atmosfera cambiava subito. In parole povere, eravamo come metallo e loro come calamite. E il loro magnetismo non era mai così forte come quando erano insieme. Erano più che semplici madre e figlia ma una splendida espressione d’umanità, in tutti i suoi alti e bassi e hanno vissuto sempre con coraggio. Carrie e Debbie si amavano profondamente. Siamo devastati per la loro scomparsa ma si sentiamo davvero onorati per averle conosciute.’