Breaking Bad, retroscena e spoiler su terza e quarta stagione da Vince Gilligan

Breaking Bad, retroscena e spoiler su terza e quarta stagione da Vince Gilligan

Breaking Bad, Vince Gilligan fornisce retroscena e spoiler su terza e quarta stagione

    Vince Gilligan con i protagonisti di Breaking Bad

    Finita la terza stagione di Breaking Bad il creatore Vince Gilligan ha risposto ad alcune domande dei fan, curiosità e retroscena, ma anche qualche spoiler sul futuro della serie che vi proponiamo dopo il salto; cominciamo da cose no-spoiler, Gilligan ha spiegato che “contrariamente alla seconda stagione quando avevamo pensato alla maggior parte della trama, nella terza stagione abbiamo lasciato che i personaggi ci dicessero cosa avrebbero voluto fare, si è trattato di un viaggio nel quale non abbiamo mai preteso che qualcosa dovesse avvenire per forza. E’ stata un’esperienza esilerante ma, per noi sceneggiatori e per me stesso, anche un po’ terrificante, visto che non avevamo idea di dove ci stessimo dirigendo“.

    Due, invece, le domande interessanti relativamente alla quarta stagione di Breaking Bad, la prima se il cancro di Walter, in remissione nella terza stagione, si diffonderà nuovamente, la seconda quale sarà il comportamento di Skyler nella nuova partnership criminale con suo marito. Quanto alla prima, “ora il cancro di Walter è in remissione, ma non significa che non potrà tornare. Nella mia mente – ha aggiunto Vince GilliganWalter ha ancora il cancro, la remissione non significa che non deve ancora curarsi, e probabilmente non è l’ultima volta che sentiremo parlare della sua malattia“.

    Tra l’altro – ha aggiunto il creatore – la sua guarigione è anche un po’ ironica, ha preso questa strada criminale perché credeva di aver poco da vivere, e come abbiamo visto già nella seconda stagione, quando ha scoperto la buona notizia non sapeva neanche come ragire, si è sentito tradito dal suo corpo.

    Ed adesso potrebbe vivere per anni, ma ha venduto la sua anima ed è diventato cattivo: come sceneggiatori, amiamo queste ironie“.

    Quanto a Skyler, nella prossima stagione di Breaking Bad cosa ci aspetta dalla partnership criminale tra marito e moglie? “La scorsa stagione (seconda, ndr) Skyler è stata molto furba – ha spiegato Gilligan – abbiamo dovuto faticare molto per non farle capire il comportamento criminale di Walter ed in questa stagione abbiamo deciso di renderle giustizia, sicché abbiamo visto che lentamente Skyler ha cominciato ad avvicinarsi al modo di pensare di Walter“.

    “Questo – ha però aggiunto il creatore – non significa che Skyler sia una criminale, è una persona pragmatica, e quando ha capito che il suo amato cognato doveva spendere un sacco di soldi, ha deciso di prendere una decisione sbagliata e di tirarne fuori qualcosa di buono. Anche questo è molto ironico, ma anche complicato, ci sono buone intenzioni mischiate con un cattivo comportamento e probabilmente ha fatto un errore, anche se – ha concluso Gilligan – io le dò credito e non la criminalizzo per aver avuto una relazione con Ted Beneke né per aver cacciato Walter di casa“.

    529

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI