Breaking Bad, le prime anticipazioni di Vince Gilligan per la quinta stagione

Vince Gilligan parla della quinta stagione di Breaking Bad, piccole anticipazioni sugli episodi che andranno in onda in America quest'estate

da , il

    BreakingBad2x1

    La quinta ed ultima stagione di Breaking Bad andrà in onda quest’estate, sedici episodi che daranno una degna conclusione allo show di Vince Gilligan con protagonisti Bryan Cranston e Aaron Paul; qualche ora fa a TVLine il creatore della serie ha fornito diverse anticipazioni su quello che ci aspetta quest’estate, con le cose che possono solo peggiorare e Walter White diventare più cattivo. Come sempre in questi casi, attenzione agli spoiler.

    Lo scorso giugno Vince Gilligan aveva premesso che nella quarta stagione di Breaking Bad ‘Walt continuerà la sua trasformazione da Mr. Chips a Scarface ed in effetti il season finale ci ha eliminato qualsiasi dubbio: non solo il protagonista interpretato da Bryan Cranston ha cospirato con Tio Salamanca per uccidere Gus Fring, ma al 99% ha anche avvelenato il figlio di Jesse per costringerlo a coalizzarsi con lui contro Fring e gli altri nemici.

    Un antieroe che peggiora di minuto in minuto‘, la chiosa del creatore dello show, secondo cui nella quinta stagione di Breaking Bad – 16 episodi al via in estate, anche se non è escluso che AMC divida la quinta stagione in due parti – ‘continueremo a seguire la stessa strada che seguiamo da quattro stagioni: prendiamo un protagonista buono e lo rendiamo cattivo. E Walter deve ancora fare un po’ di strada per quell’oscuro sentiero che volontariamente ha scelto di prendere‘.

    Non è chiaro perché Walt, dopo aver ucciso il superboss che lo voleva morto, aver riguadagnato la fiducia di Jesse e il primato nella produzione di metanfetamina, non decida di condurre una vita tranquilla, a TVLine che glielo chiede Gilligan risponde che ‘è una buona domanda‘, cui l’autore replica con un’altra domanda: ‘Walt ha fatto ciò che ha fatto e fa ciò che fa per il bene della sua famiglia o per altri motivi, come l’appagamento del suo ego? Si sente bene, rispetto alle cose che fa, si sente potente? Penso che queste siano le domande che una persona dovrebbe farsi‘.

    Lo sceneggiatore, infine, anticipa qualcosina sul nuovo cattivo che affronterà Walter: ‘Gus è stato un personaggio magnifico, interpretato da un grandissimo Giancarlo Esposito, il suo addio ci lascia un grande vuoto, forse da riempire con più personaggi: il nuovo cattivo – conclude Gilligan – sarà diverso ma speriamo interessante‘.