Breaking Bad 4 debutta a luglio 2011, preceduto da webisodes

Breaking Bad 4 debutta a luglio 2011, preceduto da webisodes

La quarta stagione di Breaking Bad non tornerà su AMC prima del luglio 2011: ad annunciarlo il protagonista Bryan Cranston, secondo cui ci saranno però degli webisodes per non farci sentire troppo la mancanza

da in AMC, Breaking Bad, Personaggi Tv, Serie Tv, Serie TV Americane, Spoiler, bryan cranston, webisodes
Ultimo aggiornamento:

    Bryan Cranston, il protagonista di Breaking Bad

    Bruttissime notizie per i fan di Breaking Bad, Bryan Cranston ha confermato ciò che era nell’aria già da qualche tempo e cioè che dopo il finale della terza stagione dovremo aspettare ancora un anno per vedere la quarta stagione: AMC ha infatti deciso che Breaking Bad 4 non partirà prima di luglio dell’anno prossimo…basterà qualche webisodes a consolarci?

    Già nelle scorse settimane era emersa la possibilità che la quarta stagione di Breaking Bad potesse non tornare prima del luglio 2011, e parlando con Deadline il protagonista Bryan Cranston (vincitore di due Emmy di fila quale miglior attore protagonista di una serie drammatica che il prossimo 29 agosto potrebbe arrivare a 3) ha confermato l’indiscrezione: “A mio avviso AMC pensa che a luglio ci sia meno competizione per noi, soprattutto da parte dei grandi network, è più probabile che torniamo durante l’estate piuttosto che a marzo come quest’anno”.

    La mossa è in effetti ragionevole, a fine maggio le grandi reti finiscono di trasmettere le grandi serie che monopolizzano l’attenzione del grande pubblico e se Breaking Bad resta un successo per la rete – la terza stagione si è chiusa con 1.6 i milioni di telespettatori, il 17% in più della scorsa stagione per quanto riguarda il singolo finale ed il 22 se si considera la stagione nel suo complesso – è ben lontana dai fasti di Mad Men e del debuttante Rubicon (che è però atteso al varco, visto che finora sono andate in onda solo due puntate).

    Insomma, dopo il debutto del 2008 in gennaio ed i ritorni nel 2009 e nel 2010 a marzo, per la quarta stagione di Breaking Bad (le cui riprese dovrebbero cominciare il prossimo gennaio) dovremmo aspettare fino a luglio: la AMC non ha però intenzione di farci attendere un anno senza darci la nostra ‘dose’ di BB, “l’idea – ha anticipato Cranston – è quella di tenere alto l’interesse con dei minisodes da tre o quattro minuti che verranno postati sul sito web di AMC”.

    E se pensate che gli webisodes saranno dei riempitivi, “sono ansioso di girarli, ma voglio che siano importanti – ha spiegato l’attore - non voglio che siano dei semplici filler o dei riassunti, voglio che portino avanti la storia e che sia parte integrante dello show”.

    — ATTENZIONE, SEGUONO SPOILER —

    Nel frattempo, in un’intervista a Fancast, Aaron Paul ha parlato del finale della terza stagione, in cui Jesse sembrerebbe aver sparato a Gale (David Costabile) per salvare se stesso e Walt: “Ho un forte collegamento con Jesse – ha spiegato l’attore – mi sono sentito un po’ triste per lui in questa stagione, per me è stato devastante”.

    Paul ha aggiunto che sin dall’inizio della terza stagione “ha tentato di convincersi di essere il cattivo, ha avuto molti sensi di colpa ed un grande fardello per la perdita della sua fidanzata: nella scorsa stagione gli sono successe tante cose, e – come ha detto una volta Vince Gilligan – penso che Jesse abbia perso l’innocenza”.

    592

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AMCBreaking BadPersonaggi TvSerie TvSerie TV AmericaneSpoilerbryan cranstonwebisodes