Bonsai TV web tv ufficiale del Telefilm Festival

YouTube e Bonsai TV insieme per garantire la copertura mediatica del Telefilm Festiva: per la prima volta dalla sua nascita la kermesse milaese - in scena a Milano da oggi e fino al 9 maggio 2010 - avrà la sua web tv ufficiale grazie alla mediapartnership con Bonsai TV

da , il

    Il logo di Bonsai TV

    Bonsai TV (con l’aiuto di YouTube) insieme per garantire la copertura mediatica del Telefilm Festival: per la prima volta dalla sua nascita la kermesse milaese – al via oggi a Milano dove rimarrà in scena fino al 9 maggio 2010 – avrà la sua web tv ufficiale grazie alla mediapartnership con Bonsai TV, che dal canale di YouTube dedicato al TFF seguirà il ‘day by day’ del festival, con le immagini dal red carpet, le interviste agli ospiti italiani e internazionali, i trailer delle serie in anteprima internazionale, le reazioni a caldo del pubblico, i retroscena degli addetti ai lavori, la sintesi degli incontri con gli esperti sulla serialità televisiva e tanti altri contenuti extra dedicati a raccontare in “presa diretta” il Festival.

    Volete seguire il Telefilm Festival ma non siete a Milano? Allora collegatevi al canale di YouTube del Telefilm Festival, dove troverete la web tv ufficiale della manifestazione, definita da Bonsai TV “un’ulteriore scommessa creativa, una delle esperienze televisive più avanzate del mercato italiano e internazionale iptv e web, che in questa 8^ edizione si ripresenta come partner privilegiato di BBC sulla serialità a target, con alcune delle più originali anteprime di fiction TV e con una panoramica delle serie di maggior successo in rete“.

    L’8 maggio alle ore 21 (replica il 9/05 alle ore 10) Bonsai TV presenterà in prima assoluta il pilot di Misfits, telefilm geniale prodotto dalla Clarkenwell, la stessa casa di produzione che ha realizzato Skins per il canale inglese E4. Le sei puntate raccontano in un perfetto connubio tra stile british e tema supereroi, la storia di 5 teenagers ‘difficili’ alle prese con un programma di lavori socialmente utili, durante il quale dopo una strana tempesta si ritrovano con dei poteri speciali (Bonsai TV da sabato 29 maggio alle 21.00 in prima visione TV).

    Dello stesso filone british, ma con incursioni nel genere dark e grottesco, Bonsai TV propone l’8 maggio alle ore 22 le prime due puntate di Psychoville (replica 9/05 alle 11) commedia nera partorita dalle ‘menti criminali’ di Reece Shearsmith e Steve Pemberton, già dietro la sitcom “The League of Gentlemen” e diretta da Matt Lipsey, regista anche dell’esilarante Little Britain (Bonsai TV ogni giovedì alle 21.30 in prima visione TV).

    E per i fan delle serie tv britanniche non finisce qui, Bonsai TV trasmetterà anche il pilot di Ideal (8/05 alle 10), sitcom surreale (à la Weeds) incentrata sulle disavventure di un pusher di erba e del suo strano giro di ‘clienti’, che giunta alla sua quinta stagione è diventata in madrepatria un vero e proprio fenomeno di culto (Bonsai TV ogni giovedì alle 22 in prima visione TV) e la prima puntata di Trinity (9/05 alle 19), teen drama dalle tinte gotiche ambientato in un esclusivo college inglese tra sesso, droga e morti misteriose (Bonsai TV dal 21 maggio alle 21).

    E se ancora non vi è venuta l’acquolina in bocca, dopo il successo riscosso nella scorsa edizione dalla saga indiana Daharam Veer, Bonsai TV presenta anche quest’anno una produzione seriale frutto del suo instancabile lavoro di scouting nei mercati internazionali. Si tratta di Split (9/05 alle 20), serie israeliana visionaria in 52 episodi da 30 minuti, che ci porta in un mondo popolato da esseri mezzi umani e mezzi vampiri (Bonsai TV ogni domenica alle ore 21 in prima visione TV).

    Last but not least, una chicca di produzioni seriali, da The All for Nots, mockumentary sul mondo della musica post punk indipendente che segue il tour di una rock band il cui nome dà il titolo al format; Foreign Body, thriller mozzafiato, spin-off dell’omonimo romanzo di Robin Cook, Getting Away With Murder, commedia splatter sulle avventure di un giovane killer di successo che vive ancora con la madre che lo crede ingenuamente un bravo veterinario; e Cutting Ties, perennemente in bilico tra il dramma psicologico esistenziale e la commedia demenziale, che racconta la storia di Evan, la cui vita apparentemente tranquilla viene sconvolta da una serie di scherzi causati dal suo subconscio ribelle.

    La panoramica sulle web serie di maggior successo in rete si chiude con la ‘cliccatissima’ Chad Vader, che ad oggi ha superato i 25 milioni di downloads, numeri che fanno gola a un mercato televisivo sempre più frammentato, incentrata sulla vita ‘sfigata’ di Chad Vader, il fratello minore e meno carismatico di Darth Vader – Lord Fener nella versione italiana di Star Wars, che lavora in un negozio di alimentari.