Bones, i primi spoiler di Hart Hanson sull’ottava stagione

Bones, i primi spoiler di Hart Hanson sull’ottava stagione

Hart Hanson spiega il season finale della settima stagione di Bones e anticipa l'ottava stagione

    bones s07

    In un’intervista ad EW.com Hart Hanson fa il punto sulla settima stagione di Bones e anticipa qualcosina su cosa aspettarsi dall’ottava stagione e dal cattivissimo Christopher Pelant (Andrew Leeds). Se non siete a pari con tutta la settima stagione, sconsigliamo la lettura di quello che segue… molto spoiler per i ‘canoni’ dello show FOX con protagonisti David Boreanaz ed Emily Deschanel.

    Nonostante i tredici episodi (stagione ridotta a causa della gravidanza di Emily Deschanel) la settima stagione di Bones ci ha regalato un finale strepitoso, in cui – dopo essere stata incastrata dal cattivo di stagione Christopher Pelant (introdottosi in casa di Booth e Bones, con tanto di inquadratura sull’orario 4:47, ricorrente nella mitologia della serie per segnalare momenti importanti), Bones, con l’aiuto di suo padre Max (Ryan O’Neil), scappa con la figlia per non essere accusata di omicidio.

    Non vi dirò se c’è una bomba o meno – dice Hart Hanson interpellato da EW.com in merito al futuro di Bones e a cosa ci aspetta dall’ottava stagionePelant si fa un giro della casa e fa delle cose, una di quelle più evidenti è cambiare l’orario della sveglia di Booth, quasi a volerlo prendere in giro nella sua casa. Ovviamente tutto questo significa qualcosa, ma non vi dirò cosa, né come mai: un’altra cosa che fa è scattare una foto della culla e sorridere alla telecamera, ma dovrete aspettare fino alla prossima stagione per scoprire cosa diavolo abbia in mente‘.

    Hanson spiega che ‘sicuramente Pelant ha fatto anche altre cose (che non abbiamo visto)‘, che Booth sarà in grado di vedere il filmato, anche grazie al doppio sistema di sorveglianza in casa e che ritiene che ‘Pelant non si aspettasse che Brennan fuggisse, li aspettava a casa dopo il battesimo’; alla domanda se Booth sia in pericolo visti i maneggi del personaggio di Andrew Leeds nella casa, risponde ‘mettiamola così: forse Pelant avrebbe potuto far qualcosa se fossero tornati tutti e tre a casa, ma che decide di non fare quando solo uno di loro torna a casa‘.

    L’autore ha anche aggiunto di non sapere quando esattamente riprenderà l’ottava stagione, ‘ci stiamo lavorando, l’idea è quella di tornare un paio di mesi dopo: Brennan sarà ancora in fuga, sia lei che Booth sanno che se tornerà nel sistema sarà solo una pedina di Pelant e che tutto può succedere. La vera domanda è, a parte suo padre chi la sta aiutando? Di quante cose Booth è a conoscenza? E cosa sta facendo Booth per far tornare Bones a casa, al suo lavoro, dimostrare la sua innocenza?

    Ai fan che criticano che Bones non abbia avvertito Booth della fuga, Hanson ribatte che ‘se l’avesse fatto lui avrebbe dovuto arrestarla – e se non l’avesse fatto, avrebbe perso il lavoro: penso che Booth sia abbastanza intelligente da sapere che si, è orribile, ma meglio Bones in fuga per sopravvivere e lui ancora con un lavoro (che il contrario): anche se non può occuparsi del caso, è ancora un agente dell’FBI e può fare più cose che se perdesse il lavoro.

    La cosa che più ci diverte con Pelant è che se è in grado di controllare il sistema via tutto quello che nel mondo è digitale, può essere sconfitto con un’alleanza tra la gente che lavora nel sistema e chi lavora fuori dal sistema‘.

    Per chi invece si chiede se il fatto che Booth ha le prove che Pelant sia stato a casa sua e di Brennan, e se Angela ha capito come l’avversario stagionale ha incastrato Bones attraverso i libri, non siano indizi sufficienti per far capire all’FBI che Brennan è innocente, il creatore risponde che ‘questa è la speranza, ma sappiamo che il nostro nemico è un tizio particolarmente bravo con le cose logiche e razionali, con internet e i computer e con i database, ma anche nel far sì che le persone reagiscano in un determinato modo. Le uniche due persone che non è riuscito a manipolare sono Cam (che ha fatto in modo che il team rimanesse sul caso) e Max, non prevedendo che ques’ultimo avrebbe avuto più influenza su Bones di Booth‘.

    L’unica cosa certa è che la storia di Pelant (che potrebbe avere un complice, cosa che Hanson non esclude) non si risolverà nella season premiere dell’anno prossimo (anche perché adesso Pelant insegnerà in una scuola e avrà accesso a dei computer), anche se come showrunner l’autore si è detto consapevole che ‘lo show funziona meglio quando Brennan e Booth sono insieme, quindi la latitanza della prima non durerà troppo‘. Ma la scelta di Brennan di fuggire, non avrà ripercussioni sulla relazione tra i due? ‘Ci sono due risposte, la prima e più veloce, è no, perché come gli ha spiegato Max, la scelta di fuggire era quella più sensata. Booth e Brennan sono due persone differenti, il primo agisce d’istinto, la seconda è più razionale ed entrambi si chiederanno sempre cosa farà l’altro. Booth – conclude Hanson – non avrebbe agito così, ma capisce perché lei l’ha fatto – ed è anche un po’ spaventato/ammirato perché non è questa la Brennan che conosce‘.

    906