Blue Bloods 2 senza showrunner, NBC cancella il Paul Reiser Show

Blue Bloods 2 senza showrunner, NBC cancella il Paul Reiser Show

Se Blue Bloods tornerà per una seconda stagione, lo farà senza i creatori Mitchell Burgess e Robin Green; NBC cancella invece il Paul Reiser Show

    blue bloods paul reiser show

    Brutte notizie per i fan di Blue Bloods e del Paul Reiser Show, il procedurale CBS, se tornerà per una seconda stagione, lo farà senza i creatori Mitchell Burgess e Robin Green, che hanno lasciato lo show perché Leonard Goldberg, executive di CBS Studios, voleva uno show più procedurale. Poco da dire invece sulla sfortunata sitcom NBC, debuttata male e tornata peggio alla sua seconda uscita, cancellata dopo soli due episodi e rimpiazzata dalle repliche di The Office.

    Se Blue Bloods (la storia di una famiglia di poliziotti newyorchesi capeggiata dal veterano Tom Selleck) tornerà per una seconda stagione (ad oggi non ufficiale), non ci saranno più le sceneggiature di Mitchell Burgess e Robin Green: i due, che avevano creato lo show con l’aiuto dello showrunner Ken Sanzel (ha dato l’addio ad agosto), se ne sono andati in polemica con Leonard Goldberg, un executive di CBS Studios che ritiene lo show debba essere più procedurale. “Siamo soddisfatti dell’idea di fondo dello show, ma non ci piace come crescono i personaggi e le storie, nessun problema con i due creatori, solo un desiderio di migliorare lo show”, la spiegazione ‘ufficiale’ di un insider CBS.

    E pensare che, a dispetto delle sue corazzate di guerra sul fronte ascolti, Blue Bloods – che va in onda di venerdì e fa ascolti decenti; l’ultimo episodio è stato visto da 10.7 milioni di telespettatori e 1.6 rating – è molto apprezzato all’estero, comprato da reti grandi e piccole.

    Ma niente da fare, come se non ci fossero abbastanza polizieschi nel suo palinsesto, CBS ha deciso che anche Blue Bloods deve diventare più procedurale: il problema è ora trovare uno showrunner che possa soddisfare le quattro parti in casa, CBS, CBS Studios, Goldberg e Selleck (protagonista e produttore dello show).

    Disastrosa, invece, la situazione del “The Paul Reiser Show”, sitcom creata da Paul Reiser insieme a Jonathan Shapiro (“Life”), dove l’ex protagonista di Innamorati Pazzi interpreta una versione romanzata di se stesso. Dopo un debutto pessimo (3.3 milioni di telespettatori, 1.1 rating e recensioni negative dai critici) lo show è peggiorato nella sua seconda uscita (2.5 milioni di telespettatori, 0.9 rating), costringendo NBC a cancellarlo.

    Per la cronaca, Reiser ha spiegato all’Hollywood Reporter che la colpa è di NBC che ha lanciato lo show solo 20 giorni fa; più che trasmettere Friends with Benefits o Love Bites, comunque, pare che NBC abbia deciso di sostituire il Reiser Show con l’usato sicuro, trasmettendo repliche di The Office.

    471

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI