Blu Notte, Carlo Lucarelli torna su RaiTre

Parte questa sera alle 21

da , il

    La locandina di Blu Notte

    Parte questa sera alle 21.10 su RaiTre un nuovo ciclo di Blu Notte, la trasmissione di Carlo Lucarelli che ricostruisce seguendo il suo stile noir i grandi misteri insoluti d’Italia e le pagine più controverse della nostra storia.

    Il nuovo ciclo si apre con una puntata speciale dedicata alla Loggia P2 e agli intrighi tra politica, imprenditoria, media che ruotavano intorno alla loggia massonica guidata da Licio Gelli, che spunta quasi sempre dietro ogni grande nistero della storia sociale e politica italiana.

    Ma nei prossimi appuntamenti sono previste anche ricostruzioni sul caso di Ilaria Alpi e sulla sua inchiesta sulle navi dei veleni – ritornato di grande attualità con il ritrovamento nei mari calabresi di una delle navi affondate dalla ‘Ndrangheta, tra le organizzazione più attive nell’occultamento e nello smaltimento abusivo di rifiuti tossici – e una puntata sul clan dei Casalesi, che ramificano la propria attività ben oltre i confini della provincia napoletana.

    E a proposito del difficile clima che avvolge la Rai in questo periodo, Carlo Lucarelli ha chiarito in maniera netta la differenza tra il suo programma e quelli dei colleghi nell’occhio del ciclone: “Pressioni su Raitre? Noi finora non abbiamo mai avuto problemi, pur avendo sempre detto quello che ci sembrava giusto dire. C’è sempre qualcuno che si arrabbia, come è successo lo scorso anno con la puntata su Dell’Utri, quando si è accesa una piccola polemica. Ma siamo un programma che parla a voce bassa e quindi raramente ci nominano. Santoro e di Milena Gabanelli fanno trasmissioni d’inchiesta, il nostro è un programma di storia“. E la storia serve proprio – a nostro avviso – a spiegare meglio l’attualità.