Biggio e Mandelli – I Soliti Idioti a Sanremo 2015 con ‘Vita di inferno’: testo della canzone [SCHEDA]

Biggio - Mandelli ovvero I Soliti Idioti al Festival di Sanremo con Vita di inferno: il testo della canzone

da , il

    Arrivano anche Biggio e Mandelli alias I Soliti Idioti a Sanremo 2015! Vita di inferno è la canzone presentata il cui testo non smentisce la ben nota verve comica del duo nato a MTV. All’esordio assoluto come partecipanti, I Soliti Idioti hanno presenziato a Sanremo 2012 come ospiti, dando vita ad una performance dai contenuti discutibili che si attirò le ire soprattutto della comunità omosessuale. Non nuovi alle critiche per la satira forte e sboccata – non si può dimenticare nemmeno la discutibile gag sulla droga fatta al serale di Amici 11 – rappresentano una vera e propria incognita per il primo Festival di Sanremo targato Carlo Conti.

    Più fenomeno di costume che musicale in senso stretto, il duo de I Soliti Idioti formato da Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli potrebbe lasciare il segno a Sanremo 2015. Amici da molti anni ed in coppia comica dal 2008, Biggio e Mandelli hanno riscosso un enorme successo sin dalla messa in onda della sitcom omonima su MTV e Comedy Central. Dalla TV al cinema il passo è stato breve e grazie all’intuizione di Pietro Valsecchi della Taodue che ne ha prodotto le pellicole I Soliti Idioti – Il film (2011) ed il sequel I 2 Soliti Idioti (2013). La partecipazione a Sanremo arriva in concomitanza con l’uscita del nuovo film La solita commedia – Inferno, prevista per il 19 marzo.

    Il testo della canzone ‘Vita di inferno’

    Lasciatemi vi prego lamentare

    Di questa vita infame ingenerosa

    E’ un cumulo continuo di fatiche

    Di stress e patimenti senza posa

    Ho comperato un tablet con wi-fi

    La connessione non funziona mai

    E all’ora della Champions League

    Mio figlio vuol vedere Peppa Pig

    In cerca di un parcheggio

    Ho perso un pomeriggio

    La sera al ristorante

    M’han lasciato in mutande

    Ed al mattino…

    Mi sveglio e m’han fregato il motorino

    Vita d’inferno

    Fortuna che non dura che in eterno

    Vita d’inferno

    Se lo sapevo prima rimanevo dentro l’utero materno

    Vita d’inferno

    Si soffre sua d’estate che d’inverno

    Vita d’inferno

    Ho voglia di morire e andare a dire due parole al Padreterno

    E’ vero che c’è sempre chi sta peggio

    Chi affoga mentre io galleggio

    Ma non è poi così rassicurante

    Se quel che affoga era il tuo galleggiante

    Mio cugini pensa stamattina

    Ha portato l’auto in officina

    Per sostituire il faro posteriore

    Gli han cambiato tutti i pezzi del motore

    La vita è un’avventura misteriosa

    Bizzarra sorprendente capricciosa

    L’essere umano è un dono del creato

    Ancora di più se penso che son nato

    E che son vivo…

    Per la rottura di un preservativo

    Vita d’inferno

    Se lo sapevo prima rimanevo dentro l’utero materno

    Vita d’inferno

    Se piove è sempre colpa del governo

    Vita d’inferno

    Si soffre come ai tempi degli antichi ma in un modo più moderno

    Sono milioni di milioni tutte le generazioni

    Che han vissuto nonostante il giramento di…

    Convincendosi che il giorno della fine dell’inferno arriverà

    Sono milioni di tutte le generazioni

    Che han vissuto nonostante il giramento di…

    Convincendosi che il giorno della fine dell’inferno arriverà