Bianchetti-Silvan, il caso arriva ad Annozero

Bianchetti-Silvan, il caso arriva ad Annozero

Il caso Lorena Bianchetti - Silvan tiene banco sul web e in tv: se ne è interessato anche Annozero nella puntata in onda ieri, come esempio del rapporto tra potere e tv

    Tiene banco in questi giorni la ‘gaffe’ di Silvan a Domenica In: ospite di Lorena Bianchetti il mago ha ‘espresso’ il desiderio di regalare una bacchetta magica a Berlusconi per aiutarlo a realizzare tutte le sue promesse. Immediata reazione della conduttrice, che si dissocia e loda governo e istituzioni. Il caso è approdato anche ad Annozero, nella puntata di ieri dedicata al rapporto tra stampa, tv e potere. In alto il video del ‘numero’ di Silvan.

    Una innocente ospitata per giochi di prestigio si è trasformata in un caso televisivo di portata nazionale: ospite domenica scorsa del segmento di Domenica In condotto da Lorena Bianchetti, Silvan si è lasciato andare ad una ‘battuta’ sul premier Berlusconi immediatamente stigmatizzata dalla conduttrice, a propria volta ‘pressata’ dagli autori che la invitavano ad interrompere il giochino in corso per puntualizzare la posizione del programma sulle parole del mago. Sono infatti evidenti i gesti con cui la Bianchetti, senza interrompere la magia e mantenendo la calma in un momento in cui dietro le quinte sembrava accadere tutto, tranquillizza lo studio e si ripromette di intervenire appena possibile.

    Ripreso ‘indirettamente’ dalla Bianchetti, Silvan non ha fatto marcia indietro ma ha, in qualche modo rincarato la dose, seppur col sorriso sulle labbra e dando l’impressione di essere tornato sui suoi passi.

    Giusta però la reazione della conduttrice che ha preferito non ‘aggredire’ il mago (perché sempre di mago si tratta), ribadendo brevemente la sua posizione ma continuando a prestarsi ai trucchi di Silvan.

    L’importante è che resti ‘agli atti’ la dissociazione. Il caso è approdato anche ad Annozero, che ieri sera ha riproposto il momento lasciando il commento a Enrico Mentana: “Troppo facile prendersela con la Bianchetti – ha detto il giornalistia - piuttosto questo è il sintomo che grande nervosismo che circola in Rai in periodo di nomine“. In basso l’estratto da Annozero.



    In effetti in Rai siamo nella fase più calda del valzer delle poltrone: dopo i primi nomi indicati da Lega e Pdl per i nuovi incarichi dirigenziali, si aspettano ora le decisioni del CdA della Rai, attese per mercoledì 29 aprile. In Rai la tensione si taglia col coltello.

    490

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI