Beavis & Butthead, da stasera il ritorno su MTV con le voci de ‘I soliti idioti’

Beavis & Butthead, da stasera il ritorno su MTV con le voci de 'I soliti idioti'

da , il

    Beavis and Butthead tornano in Italia, dopo la resurrezione americana l’appuntamento è da questa sera, ogni giovedì su MTV alle 22.50 (con repliche alla domenica alle 22:00 e su MTV On Demand): doppiatori d’eccezione Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio, volti noti di MTV della prima ora e oggi star dei ‘Soliti Idioti’.

    Dopo aver osannato e distrutto migliaia di video musicale e decine di programmi a colpi di ‘cool’ e ‘sucks’, tornano in tv i teenager più svogliati e amanti dell’heavy metal che la tv conosca: a quindici anni dall’ultima puntata, Beavis & Butthead tornano sugli schermi televisivi, non risparmiando neanche la programmazione della rete che li trasmette: ‘Mike Judge’s Beavis and Butt-Head: il ritorno’, questo il chilometrico titolo italiano, prenderà di mira persino due grandi successi di MTV, i reality ‘Jersey Shore’ e ’16 & Pregnant’. Grande attesa, poi, per il ritorno di Cornoholio, il farneticante alter ego di Beavis che si risveglierà dopo uno strano incidente e si troverà a essere il santone di una setta.

    Dopo il doppiaggio affidato a Elio e Faso degli Elio e Le Storie Tese (che hanno fatto epoca), Paolo Rossi e Marina Massironi (Daria, protagonista di un suo spinoff che, come B&H, potrebbe tornare in onda), MTV ha deciso di affidarsi a due dei volti più noti della rete, Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio, rispettivamente Butthead e Beavis, due dei volti più noti della MTV di fine anni ’90 grazie ad MTV Mad: su Antonio Genna, potete vedere un’immagine esclusiva dei due al lavoro.

    In attesa del riscontro del pubblico italiano, lo show in America ha fatto mediamente bene, per quanto si è passati dai 3.3 milioni di spettatori della premiere ai 900.000 dell’ultimo episodio (il ventiduesimo), andato in onda a dicembre. Non è chiaro se ci saranno nuovi episodi, in quanto sia la rete che il creatore Mike Judge devono ancora comunicare le loro intenzioni sul futuro di Beavis & Butthead.