Barbara D’Urso, petizione contro la conduttrice: ‘Manca di rispetto alle donne, pessimo esempio per tutti’

Anche Fiorello è intervenuto con un appello alla tv generalista: stop alla messa in onda di casi di cronaca a tutte le ore

da , il

    Barbara D’Urso, petizione contro la conduttrice: ‘Manca di rispetto alle donne, pessimo esempio per tutti’

    Barbara D’Urso è al centro delle polemiche: è stata firmata una petizione contro la conduttrice Mediaset dopo l’intervista ad Ylenia, la 22enne di Messina bruciata dall’ex fidanzato, che ha scatenato una reazione violenta da parte del web. La D’Urso, infatti, durante il collegamento con l’ospedale presso il quale la giovane è ricoverata per aver riportato ustioni sul 13% del corpo, ha esordito con una frase – ‘Ci sono uomini che per troppo amore o per troppa gelosia fanno cose che non vorrebbero fare’ – che ha infiammato gli animi dei telespettatori. Anche Fiorello ha scelto di intervenire sulla questione e, seppur non facendo riferimento a quanto avvenuto nel salotto della collega, ha chiesto che la tv generalista interrompesse una volta per tutte la messa in onda dei casi di cronaca nera a tutte le ore.

    L’intervista a Ylenia Bonavera da parte di Barbara D’Urso ha scatenato il web che ha lanciato una petizione contro la conduttrice Mediaset sul sito Change.org: ‘Un Paese civile non può permettersi di mandare in onda un programma televisivo, che manca di rispetto alle donne e ad ogni singolo cittadino dotato di un’etica e di una morale – si legge nella lettera che verrà consegnata a Fedele Confalonieri – […] Ciò che è andato in onda è un insulto a tutte le donne vittime di violenza e alle persone dotate di un minimo di decenza, cioè tutti, tranne la d’Urso e chi realizza il programma ‘Pomeriggio 5’.

    Dal punto di vista degli utenti, infatti, si legge che ‘Ylenia non solo è stata aggredita da un uomo, oggi è stata immolata in pubblica piazza da una ‘persona’, io non oso chiamare la d’Urso una ‘donna’ e da ogni singolo autore e collaboratore, di quel programma. Sono tutti responsabili. Anche chi tace è complice’. La petizione contro Barbara D’Urso e Pomeriggio Cinque si conclude con una precisa accusa: ‘Questo programma è un pessimo esempio per tutti, è un insulto all’intelligenza, al rispetto e alla dignità degli esseri umani’. Intanto, l’intervista a Ylenia Bonavera ha suscitato anche la reazione di Fiorello che, in un video pubblicato sui suoi profili social, ha fatto un chiaro appello alla tv generalista e, in particolar modo, a Campo Dall’Orto, Piersilvio Berlusconi e Urbano Cairo, affinchè si metta fine alla spettacolarizzazione dei casi di cronaca e alla messa in onda di determinati servizi a tutte le ore del giorno.

    Dal canto suo, Barbara D’Urso, dopo l’accusa rivoltale dal web per il servizio realizzato a Pomeriggio Cinque e per la frase che ha scatenato l’indignazione del pubblico – ‘Ci sono uomini che per troppo amore o per troppa gelosia fanno cose che non vorrebbero fare’ – ha tenuto a precisare che da anni si batte contro la violenza sulle donne e che ciò che ha detto è stato ‘decontestualizzato’ e, in realtà, aveva un altro senso: ‘Purtroppo l’amore, a volte, può degenerare e trasformare un uomo innamorato in una bestia che va punita e va curata’ – ha chiarito nel salotto di Canale 5 – ‘Nessuno può pensare che io sia contro le donne: quello non è amore e quelli non sono uomini’.