Banfi precisa: in UMIF 6 Nonno Libero a singhiozzo

Banfi precisa: in UMIF 6 Nonno Libero a singhiozzo

Lino Banfi precisa: "Vogliono spalmare Nonno Libero a singhiozzo nella sesta serie di Un Medico in Famiglia"

da in Personaggi Tv, Primo Piano, Un Medico in Famiglia, Lino-Banfi, publispei
Ultimo aggiornamento:

    Lino Banfi in Un medico in famiglia 5

    Ieri abbiamo dato la notizia della probabile ‘scomparsa’ di Nonno Libero a metà della sesta serie di Un Medico in Famiglia, su RaiUno nella prossima primavera, oggi arriva una dichiarazione più completa di Lino Banfi, interprete del nonno più amato della tv italiana, nella quale sembra essere scongiurata la morte del capofamiglia di Casa Martini. Si parla sì di una partecipazione ridotta alla sesta e ultima edizione della fiction, ma spalmata nell’arco delle 13 puntate previste. Cerchiamo di capirci qualcosa.

    Ieri diverse agenzie di stampa hanno ripreso alcune dichiarazioni rilasciate da Lino Banfi nel corso di un’intervista per Cortina InConTra, rassegna estiva di talk e approfondimenti nella celebre località turistica. Svelati dall’attore alcuni retroscena sulla preparazione della serie conclusiva di Un Medico in Famiglia, tra cui la richiesta avanzata all’attore da parte della produzione, la Publispei, di non fare tutte le puntate ma di limitare la sua partecipazione a sette episodi. Una partecipazione ridotta che avrebbe consentito un compenso minore al fine di di rendere più ‘agevole’ la copertura finanziaria del prodotto, che vede un gran numero di attori ‘principali’, da Giulio Scarpati a Pietro Sermonti, ciascuno con un cachet di rilievo.
    Da qui la provocazione di Banfi, che ha quindi chiesto agli sceneggiatori di far morire il suo personaggio, in modo non solo da chiudere definitivamente la ‘vertenza’ Un Medico in Famiglia 7, ma anche di dare un senso alla sua ‘scomparsa’ dal teleschermo.

    Questa mattina Il Giornale approfondisce la questione, pubblicando un’ulteriore dichiarazione rilasciata da Banfi nell’ambito di Cortina InConTra, non menzionata ieri da alcuna agenzia, ovvero che l’intenzione del reparto di scrittura sarebbe quella di ‘spalmare’ Nonno Libero lungo tutta la serie, senza qindi prevedere una sua ‘drammatica’ fine, ma semplicemente ‘alternando’ la sua presenza con quella di altri protagonisti.

    “Mi vogliono spalmare a singhiozzo fino alla fine”, ha detto Banfi, riferendosi agli sceneggiatori, “ma non so se sia giusto perché può confondere la gente“, ha concluso l’attore, che sembra ancora non sapere quale sarà il reale destino del suo personaggio.

    Di fatto, il giallo della morte di Nonno Libero assume contorni più netti: Banfi ne vorrebbe la morte per coerenza narrativa, gli sceneggiatori evidentemente non vogliono chiudere con una nota tanto triste, nè relegare il personaggio ad una metà di serie.

    Qualche elemento in più verrà più in là nel tempo, a riprese avanzate, ma non possiamo non essere d’accordo con Banfi. La morte di Nonno Libero non solo sarebbe il segno inequivocabile della fine di un ciclo, ma darebbe una punta di realismo alla favola della famiglia Martini, cementandone ancora di più il rapporto con il pubblico. Ma si sa che la ‘realtà’ non è spesso il faro ispiratore della fiction italiana, particolarmente restìa a finali tristi o a eventi traumatici e propensa, piuttosto, all’happy end ad ogni costo.
    Vedremo quale accordo raggiungeranno attore e sceneggiatori: il destino di Nonno Libero sembra ancora da scrivere.

    663

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Personaggi TvPrimo PianoUn Medico in FamigliaLino-Banfipublispei