Banconote false e pistola illegale: condannato Fabrizio Corona

Banconote false e pistola illegale: condannato Fabrizio Corona

fabrizio corona è stato condannato a quattro mesi di reclusione e a 400 euro di multa per detenzione e uso di banconote false e per detenzione e ricettazione di una pistola

    Fabrizio Corona è stato condannato dal Gup di Milano Mariolina Panasiti a quattro mesi di reclusione e 400 euro di multa nell’ambito del processo con rito abbreviato che lo vedeva imputato per detenzione e ricettazione di una pistola che risultava rubata e per detenzione e spendita di banconote false.

    Ma non preoccupatevi! L’ex re dei paparazzi continuerà a coltivare la sua carriera mediatica e avrà un argomento in più di cui parlare quando verrà invitato come ospite in qualche salotto tv (ieri sera era ospite di Alessio Vinci a Matrix) e questo perché non si farà neanche un giorno di carcere dei 4 mesi previsti dalla sentenza emessa dal Gup di Milano. La condanna inflitta a Fabrizio Corona infatti è stata convertita in pena pecuniaria: dovrà pagare solo una sanzione pari a 4.560 euro, sebbene il pubblico ministero avesse richiesto una condanna a due anni di reclusione.

    In particolare la giudice Panasiti lo ha condannato per la detenzione e l’uso delle banconote false in continuazione con il patteggiamento a 18 mesi per i fatti di Orvieto: allorquando il 3 marzo del 2008 Corona aveva cercato di rifilare quelle stesse banconote false a un benzinaio e gettato poi dal finestrino della sua Bentley un sacchetto con 17 biglietti da 100 euro falsi.

    Diverse spade di Damocle pendono comunque ancora sul suo capo: il focoso fidanzato di Belen Rodriguez rischia un altro processo per corruzione, tramite il suo avvocato, di una guardia carceraria allo scopo di introdurre a San Vittore una macchina fotografica (con la quale per 4 mila euro si è fatto fotografare per vendere il servizio!): il pm Frank Di Maio ha infatti chiesto il rinvio a giudizio ed entro la fine del 2009 dovrebbe celebrarsi l’udienza preliminare.


    Ma soprattutto Corona è ancora sotto processo per estorsione e tentata estorsione (i cosiddetti presunti foto-ricatti) ai danni di alcuni personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport. Il prossimo 28 ottobre ci sarà la requisitoria del pm Di Maio.
    Per ora comunque la galera se l’è evitata.

    389

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI