Ballarò, la telefonata di Berlusconi

Ieri sera Silvio Berlusconi è intervenuto in diretta a Ballarò per rispondere a Guglielmo Epifani e Pierluigi Bersani, ospiti di Giovanni Floris

da , il

    Ieri sera Silvio Berlusconi ha telefonato a Ballarò per intervenire in diretta nel dibattito che stava vedendo impegnati nello studio di Giovanni Floris il segretario della Cgil Guglielmo Epifani e il ministro ombra dell’Economia, Pier Luigi Bersani. E’ finita con un duro ‘battibecco’ con tutti e due e con una cornetta bruscamente abbassata. In alto il video.

    Dopo un inizio dedicato alle ‘intemperanze’ di Antonio Di Pietro - che lo ha accusato di tentata corruzione nei confronti di Riccardo Villari, Leoluca Orlando oltre che che nei suoi confronti, quando gli offrì un ministero nel 1994 – è andato all’attacco di Epifani. “Non devo chiedere a lei chi invitare a casa mia, tanto più che a quell’incontro sono stato invitato io stesso” ha detto il premier riferendosi all’incontro ‘segreto’ svoltosi a Palazzo Grazioli con i vertici di Cisl, Uil e Confindustria cui non è stata invitata la Cgil. “Un incontro che peraltro si è svolto nella sede di Forza Italia, non a casa mia: non è stata una cena, ma una discussione distesa durata una mezz’ora” ha poi puntualizzato Berlusconi.

    Epifani ha risposto: “Non vi è mancato il primo sindacato italiano? Serve trasparenza, non abbia paura della Cgil”. Lo scambio è continuato, con Berlusconi che ha ricordato la trattativa Alitalia nella quale la Cgil non si è presentata più volte. “E’ stato un incontro come tanti altri, non credo di aver bisogno della sua autorizzazione per fare i miei incontri. Altrimenti vorrà dire che chiederò la sua autorizzazione su tutto”.

    Floris, poi, gli passa Pier Luigi Bersani che gli consiglia maggiore disponibilità nei confronti della sinistra e del Parlamento in generale, soprattutto in relazione alla crisi economica e sociale che si sta aprendo per l’Italia. “Per quest’anno, in emergenza, possiamo discutere insieme per cercare di difendere le classi più disagiate?”. “Sarebbe auspicabile” risponde Berlusconi “ma con questa opposizione non si può dialogare“. Bersani: “E allora auguri, Presidente”. Nonostante Floris tenti di fargli altre domande, Berlusconi chiude poi seccamente la comunicazione. Ma vi lasciamo al video: buona visione.