Ballarò, la gaffe di La Russa: Chi è Lukashenko? (video)

Gaffe del ministro La Russa ieri nello studio di Ballarò, appena rientrato chiede - con il microfono acceso - a un suo collaboratore chi è Lukashenko

da , il

    Gaffe con la G maiuscola per il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ieri ospite a Ballarò. La Russa, rientrato in studio dopo una pausa pubblicitaria, viene ripreso dalle telecamere mentre chiede a un collaboratore chi fosse Lukashenko, il dittatore bielorusso nominato poco prima dall’altro ospite in studio Pier Ferdinando Casini. Ed ecco che si gira e chiede all’assistente: “Chi è questo?“, in apertura potete vedere il video.

    Evidentemente il ministro ha ancora qualche vuoto di memoria per quanto riguarda la caduta dell’Unione Sovietica. Al potere dal 1994, dalle prime elezioni dopo la dissoluzione dell’Urss, Aleksandr Lukashenko è stato definito da molti come un dittatore, mentre il nostro presidente Berlusconi non ha mai perso occasione di lodarlo. Prima della domanda di La Russa l’altro ospite in studio di Floris, il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, aveva appunto sottolineato al ministro della Difesa la diplomazia “personale” del presidente del Consiglio e citando proprio il leader bielorusso Casini ha detto che “Berlusconi incontra gente da cui non va nessuno“.

    Il leader dell’Udc è stato anche protagonista di un’accesa lite con il sindaco leghista di Verona, Flavio Tosi. La causa dell’alterco è stato l’intervento delle forze armate contro Tripoli, Tosi ha infatti affermato:”I missili intelligenti non esistono e cosa vuoi che colpiscano, se non le case dei civili, se li tiri dalle navi?“. E per giustificare la sua affermazione ha riportato anche la dichiarazione del vescovo di Tripoli e il cattolico Casini ribatte: “Allora metti in discussione l’azione dei nostri militari“, e Tosi controbatte “Ma è il vescovo di Tripoli, mica un deficiente“. Ecco un momento della lite: