Ballarò: Il Candidato con Filippo Timi nel talk di Rai 3 orfano di Crozza

Ballarò: Il Candidato con Filippo Timi nel talk di Rai 3 orfano di Crozza

Manca Maurizio Crozza, ma c'è Filippo Timi con la webserie Il candidato a Ballarò su Rai 3

    Ballarò: Il Candidato con Filippo Timi protagonista andrà in onda nel talk show di Rai 3 “orfano” della copertina comica di Maurizio Crozza, a La7 Di Martedì con Giovanni Floris almeno per l’autunno 2014-2015. Senza i dati d’ascolto, al momento nessuno può dire se la fiction in pillole si rivelerà tra le valide alternative messe a disposizione dell’azienda per ovviare all’assenza degli sketch di Maurizio Crozza, tra le altre cose. Eppure, è cosa fatta: Il Candidato, per cui nel cast troviamo anche Lunetta Savino Bebo Storti e Marina Rocca praticamente “spezzerà” Ballarò in due, alle 23.00 di ogni martedì.

    Il motivo di questa scelta, che è ragionevole pensare faccia capo al nuovo direttore di Rai 3 Andrea Vianello a confronto con (i quasi tutti nuovi) addetti ai lavori di Ballarò, per cui manca poco per la nuova edizione sulla rete culturale del Servizio pubblico, è presto detto: prodotta da Rai Fiction e Cross Productions, è tra le prime mini-fiction italiane sul mondo della politica del Belpaese, tavolta mal-pensante, ad affrontare temi per così dire di Stato attraverso la lente della satira e dell’ironia.

    Ufficialmente nata come webserie con protagonista un tonto Filippo Timi, come l’ha definito Repubblica, e che verrà piazzata in uno dei momenti più delicati per il palinsesto televisivo: a cavallo tra la fine della prima serata e l’inizio della seconda. Per capirci, quella in cui comincia a venire sonno e per i telespettatori è più facile andare a letto se c’è qualcosa che spezza la continuità di ciò che tratta il piccolo schermo. Scelte, comunque: vedremo se vincenti o autolesioniste.

    Naturalmente lo diciamo da un punto di vista strettamente televisivo, considerando fasce orarie iper-affollate, come già detto per la forte concorrenza di Porta a Porta nella seconda serata di Rai 1, e non per la qualità del prodotto tv-web che vale assolutamente la pena di guardare sui teleschermi Rai, ma che non interesserebbe per costituzione al grande pubblico a cui si rivolge Ballarò, che – fino a prova contraria – è ancora su una rete cosiddetta generalista.

    Un signor nessuno in corsa per la Presidenza del Consiglio: impacciato e incapace, ma aiutato da un team di “squali”. È anche questo dunque la webserie Il candidato, nel cast Antonio Catania e Lunetta Savino.

    Un ritratto feroce dell’Italia di oggi e della sua politica. Lo stesso “quadretto” auspichiamo riesca a raccontarcelo anche Massimo Giannini , a cui facciamo i nostri più sentiti in bocca al lupo con la promessa di “rivederci” al debutto del 16 settembre.

    Non resta che una cosa da dire: tale promo, tale aspettativa: L’Italia aspetta. Già.

    513

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI