Ballarò, D’Alema sanzionato per l’insulto a Sallusti

Ballarò, D’Alema sanzionato per l’insulto a Sallusti

Massimo D'Alema è stato sanzionato dall'Ordine dei Giornalisti del Lazio per il 'Vada a farsi fottere' rivolto al 'collega' Alessandro Sallusti durante la puntata di Ballarò del 4 maggio scorso

da in Attualità, Ballarò, Personaggi Tv, Politica
Ultimo aggiornamento:

    Il ‘giornalista’ Massimo D’Alema è stato sanzionato dall’Ordine dei Giornalisti del Lazio per quel ‘Vada a farsi fottere’ rivolto al ‘collega’ Alessandro Sallusti durante la puntata di Ballarò del 4 maggio scorso. Uno scivolone di stile dell’onorevole D’Alema, puzecchiato con insistenza dal vicedirettore de Il Giornale sul caso Affittopoli, al quale il presidente del PD ha rivolto un poco elegante invito, per quanto declinato nella forma rispettosa del ‘lei’: un cortocircuito linguistico per il quale però l’Ordine dei Giornalisti del Lazio non ha avuto ‘pietà’.

    Aveva destato scalpore l’improvviso improperio lanciato da Massimo D’Alema, presidente del PD, durante una combattuta puntata di Ballarò sul caso Scajola: “Vada a farsi fottere” disse d’amblè D’Alema ad Alessandro Sallusti, che contestava all’onorevole l’atteggiamento moralistico nei confronti di Scajola per la questione dell’appartamento vista Colosseo (misteriosamente in possesso dell’ex ministro), visto che proprio D’Alema era stato coinvolto nello scandalo Affittopoli di qualche anno fa.

    L’offesa non è piaciuta all’Ordine dei Gionalisti del Lazio, cui D’Alema è iscritto, che aveva aperto un’inchiesta sui fatti all’indomani della puntata di Ballarò e che l’8 luglio scorso ha comunicato al ‘collega’ la decisione.

    In cosa consista la sanzione non è dato saperlo.

    237

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàBallaròPersonaggi TvPolitica