Ballarò 11/10/2011, la copertina di Crozza e l’augurio di Floris a Santoro (video)

Ballarò 11/10/2011, la copertina di Crozza e l’augurio di Floris a Santoro (video)

I video di Ballarò del 11/10/2011: la copertina di Maurizio Crozza e l'augurio di Floris a Santoro per Servizio Pubblico

    Maurizio Crozza ha ‘dedicato’ la copertina di Ballarò di ieri, 11/10/2011, all’ex ministro Claudio Scajola, ribattezzato ‘Giuda Iscajola’, che ieri ha incontrato il premier Silvio Berlusconi per ‘risolvere’ alcune divergenze di vedute, ma che poi non si è recato alla Camera per votare l’approvazione del bilancio dello Stato, respinto dall’aula per un pareggio tra favorevoli e contrari (290 vs 290). La maggioranza è andata sotto per alcune assenze e per alcune distrazioni (tra cui quelle di Bossi e Tremonti) e l’evento, più unico che raro in Italia, ha dato di che discutere a Giovanni Floris e agli ospiti in studio. Intanto vediamoci la copertina di Crozza.

    La puntata di Ballarò di ieri, martedì 11/10/2011 non poteva che partire dalla votazione del Bilancio dello Stato, respinto dall’aula parlamentare tra lo sdegno e la furia di Berlusconi e l”incoscienza’ di alcuni deputati e ministri del centrodestra assenti o distratti (tra loro Scilipoti, Bossi e Tremonti) che hanno di fatto aperto un’altra querelle politica mirata alle dimissioni del Premier. Il presidente della Camera Rosy Bindi, il pidiellino Maurizio Lupi, il sindaco di Roma Alemanno hanno, quindi, avuto di che discutere, prima ancora di entrare nell’argomento principe di queste ultime settimane di Ballarò, ovvero la situazione economica, finanziaria e bancaria dell’Italia, con una finestra sull’ipotesi condono che potrebe arrivare con la nuova manovra per lo sviluppo annunciata da Tremonti a inizio settembre e ancora in fase di elaborazione.

    In tutto questo c’è spazio anche per l’attualità tv: dopo aver letto una lunga rettifica richiesta dal presidente della Regione Molise per alcune dichiarazioni rilasciate da Antonio Di Pietro nella scorsa puntata di Ballarò (“Si vede che ci hanno fatto pressione tutte le Commissioni possibili per leggere questa cosa, ma del resto in Rai capita spesso” commenta il conduttore), Giovanni Floris ha fatto l’in bocca al lupo a Santoro per l’avventura di Servizio Pubblico e per Comizi d’Amore. Molti in Rai non lo dimenticano, anzi sono pronti a sostenerlo (consiglieri del CdA compresi). Appena disponibile vi proporremo il saluto di Floris a Santoro.

    374