Ballando con le Stelle 7, Milly Carlucci: “Successo impensabile”

Ballando con le Stelle 7, Milly Carlucci: “Successo impensabile”

Milly Carlucci entusiasta degli ascolti della finale di Ballando con le Stelle 7: ora si pensa all'ottava edizione, prevista per la primavera 2012

    ballando con le stelle 2011 kaspar capparoni

    Più che soddisfatta dei risultati registrati dalla finalissima di Ballando con le Stelle 7 Milly Carlucci che parla di “ascolto impensabile” soprattutto in un contesto tv sempre più frammentato come quello di oggi. Entusiasta dei 6,5 mln e del 32% di share (“che fa solo Sanremo” commenta), la Carlucci rivolge però il suo primo pensiero a Lamberto Sposini, che lotta ancora tre la vita e la morte al Gemelli. Spera sinceramente di ritrovarlo nella prossima edizione, che pare si farà nel 2012: per la collocazione ne ne dovrà parlare con l’azienda.

    Un risultato impensabile quello della finale di Ballando con le Stelle 7 per la conduttrice, il Generale Milly Carlucci, che commenta così i dati di ascolto dell’ultima puntata del reality danzereccio di RaiUno: “E’ stato un crescendo di emozioni per tutti noi. Non potevamo aspettarci un finale così né immaginarci un successo del genere. E’ un ascolto impensabile per come è fatta la tv oggi, tutta frammentata.

    Il 30% lo fa solo il Festival di Sanremo“.

    Una finale non facile per Milly Carlucci e per tutta la squadra del reality di RaiUno, travolta dalle notizie sul malore di Lamberto Sposini avvenuto alla vigilia dell’ultima puntata del reality di RaiUno e al quale Milly ha rivolto un incoraggiamento a inizio puntata: “Non è stata una puntata di ‘routine’ dopo lo choc per quanto successo a Lamberto” ha detto la Carlucci. Ma tra ascolti record e i miglioramenti del giornalista siamo rincuorati e ripresi” dice la conduttrice che si dice “convinta di una soluzione medica per Sposini: i tempi saranno lunghi, ma come ho sabato, Lamberto alla prossima edizione sarà qui“.

    E a proposito della prossima edizione di Ballando, pare che ci siano buone notizie: “Penso proprio che si farà” dice la Carlucci, ben consapevole che per avere qualche certezza bisognerà attendere il cambio della guardia alla direzione generale, con Masi ormai fuori dalla Rai, ma tutto ancora da ufficializzare per la sostituzione. “I cambiamenti sono alle porte – dice la Carlucci – e poi sapremo il come e perché del nostro ritorno. I desiderata sono di lasciare un anno di spazio fra un’edizione e un’altra e tornare dunque nel 2012. Non so se all’inizio dell’anno o dopo Sanremo. Si vedrà. Il nostro comunque non è un programma che si può usare a tambur battente e ci vuole un cast meditato“. Insomma, ora un po’ di riposo per tutti, poi ci si metterà al lavoro.

    502