Bake Off Italia, Madalina vince la prima edizione con Dolce Capriccio, terzo Emanuele

Bake Off Italia, Madalina vince la prima edizione con Dolce Capriccio, terzo Emanuele

Bake Off Italia, il vincitore della prima edizione è Madalina

da in Bake Off Italia, Benedetta Parodi, Programmi TV, Real Time, Talent Show
Ultimo aggiornamento:

    Tutte le storie finiscono, anche nella “home dei sogni” di Benedetta Parodi su Real Time, anche per i dolci in forno di Bake Off Italia dopo sei siluranti appuntamenti con il cooking show che ha eletto stasera il primo pasticcere amatoriale del Belpaese: Madalina, che vince la pubblicazione di un libro di ricette tutto suo.

    La performance del vincitoreMadalina, ha vinto la prima edizione di Bake Off Italia, grazie all’ultima prova, il cavallo di battaglia, da lei rinominato Dolce Capriccio. Un pan di spagna di cacao, con crema pasticcera e lamponi.

    Madalina Pometescu è una ragazza rumena che vive in Italia ormai da 16 anni e ha una figlia di 4. È sempre stata molto golosa ed il suo sogno è di aprire una pasticceria tutta sua. Motivatissima, afferma senza esitazioni che preparare dolci è la cosa che la rende più felice in assoluto. Ama sperimentare e variare continuamente le ricette originali, anche a costo di combinare qualche “disastro”. Al casting ha portato una Red Velvet con ganache al cioccolato ricoperta di pasta di zucchero e ghiaccia reale.

    Emanuele Bake Off

    La performance dei finalisti - Emanuele dal canto suo, terzo classificato, anche se ambiva moltissimo a vincere Bake Off Italia, non ha mancato per originalità e piacevolezza: nella prima prova, la preparazione della cassata siciliana, si è contraddistinto per aver usato pandispagna e pallette colorate monouso.

    Lucia

    Stesse qualità, forse in grado maggiore per Lucia che si è districata benissimo tra torte di cioccolato, prima nella prova tecnica, poi nel suo cavallo di battaglia “Toda joja” che sembrava fatta, in senso buono, da una bambina di cinque anni.

    Benedetta Parodi e Madalina

    Come in MasterChef, il meccanismo della gara – e della finale – è stato piuttosto avvincente: dalla prova di creatività alla prova tecnica, i concorrenti sudano sette stampini, pardon camicie, prima di conoscere il verdetto terribile dei giudici Enrst Knam e Clelia D’Onofrio.

    Il successo di Bake Off Italia (è impensabile su Italia1 un programma così?) conferma l’exploit che Real Time ha replicato con ancora più grinta nel 2013: sin dall’annuncio del passaggio del daytime di Amici di Maria De Filippi, come il rinnovo di molte produzioni italiane e straniere a cui i telespettatori sono affezionati: dalla terza edizione di Shopping Night con Enzo Miccio e Carla Gozzi alla prima edizione de Il Boss delle cerimonie, che racconta la drammaturgia e lo sfarzo dei matrimoni.

    Il pacchetto Discovery si conferma un vero e proprio ‘bastone tra le ruote’ per le reti generaliste, soprattutto in quanto a qualità di confezione dei prodotti televisivi e ad abilità di adattamento.

    Chissà allora che, magari tra due anni, con un nuovo volto (‘rubato’ spietatamente alla concorrenza?) potremmo vedere un nuovo format britannico sul canale 31 del digitale terrestre. Interessante in questo senso è The Great British Sewing Bee, format simile a Bake Off, che invece di dolci si occupa della sfida tra taglio e cucito!, prodotto anch’esso dalla Love Productions per la BBC.

    Commentary e gallery della finalissima

    H. 21.15 – Si riparte da zero. Prima sfida: uno tra tre verrà eliminato. E’ tempo di cassata siciliana, un’ora e mezzo di tempo per prepararla. L’esordio di Benedetta Parodi: ” 3,2,1 dolci in forno”. “Abbastanza facile” dice Knam, bisogna “utilizzare molta fantasia”. “La cassata è la regina della pasticceria all’aperto”, dice Clelia D’Onofrio .

    Pasta di mandorle per Madalina, Lucia invece osa con una cassata-tramezzino senza pasta di mandorle. Emanuele fa pallette di cassata, fatte di pan di spagna, canditi e coloranti. Fioccano le prime critiche, Knam: “Non siamo bambini!”.

    Non so cosa mi spaventa di più: se le forme e i colori delle cassate o il vestito di Benedetta Parodi!

    H. 21.22 – Fra un po’ i giudici eleggeranno i due finalisti di Bake Off Italia – Dolce in forno. Che cassata! Quale sarà la migliore tra monoporzioni, tramezzini o palline colorate? Si dà il via agli assaggi, nessuno ha però osato con la crema di ricotta…ce n’è poca per i giudici. Vediamo se Knam si è addolcito, almeno per la finalissima: concorde con D’Onofrio che le forme sono scomode da mangiare, buona la crema peccato fosse poca.

    H. 21.28 – Il primo ad essere eliminato ed abbandona dunque Bake Off Italia è Emanuele. Aiuto! L’ultima sfida è tra sole donne! E’ la volta della sfida tecnica: bisogna preparare mousse ai tre cioccolati. I giudici lasciano la location perché al momento dell’assaggio, come al solito, non sapranno chi ha cucinato cosa.

    H. 21.32 – Benedetta Parodi incoraggia i concorrenti, li mette anche un po’ contro ma a fin di bene: così sale la competizione e la tensione della sfida tecnica.

    Ecco l’assaggio dei giudizi: Knam e D’Onofrio non hanno dubbi; meglio mousse che “salsette”. Profumi e dolcezze con retrogusto amaro stupiscono il giudice donna. Madalina si arrabbia perché a distanza di un’ora dalla consegna la torta non solidifica. Manca un minuto, “i giochi sono fatti”, chiosa la “parodina”.

    H. 21. 41 – Tempo scaduto. Un passo indietro dal forno, quale sarà la mousse peggiore? Madalina teme che si sciolga la sua torta, Lucia è più convinta. Mamma quanto cioccolato, ho fame! Knam su Madalina: “E’ una torta molto buona ma non la metterei in vetrina”. La torta di Lucia, invece, è migliore: “Si avvicina veramente molto” al suo ideale, dice Knam. La torta migliore è proprio quella di Lucia.

    H. 21.45 – L’ultima sfida è quella finale: il cavallo di battaglia; tutta la notte per pensare quello che va preparato in due ore. “Sogni dolci” dice Parodi, una notte da leoni (di cioccolato)… Lucia farà Toda Gioia (torta di cioccolato con gelatina e coloranti), ispirata all’action painting di Pollock, mentre per Madalina sarà la volta di “Dolce Capriccio“, ispirato a lei stessa.

    H. 21.50 – Ora una sorpresa per Madalina, carrambata in studio: incontra la figlia e l’abbraccia. Lucia incontra la nonna, con cui è molto legata che le suggerisce come proseguire, con determinazione. Ora all’esterno i familiari di entrambi anche se non possono abbracciarli perché devono ritornare ai fornelli.

    H. 21.56 – Stiamo per scoprire il vincitore della prima edizione di Bake Off Italia. Si suda per l’ultima sfida. E’ tempo di decorazioni, smalti e coloranti a gogò! Siamo ai momenti finali, prima che scada il tempo per la consegna. Ultime decorazioni e ultimissimi dettagli: o la va o la spacca!

    H. 22.04 – Ultimo assaggio. Knam comincia da Toda Joja di Lucia. “Potrebbe valere 200.000 euro, una fetta”, scherza D’Onofrio. La torta è decorata con glassa e colla di pesce. C’è un errore, dice Knam, “è grumoso”. “Semplicità messa in arte, ma alla fine dobbiamo mangiarla“, rincara la dose.

    Madalina, invece, ha usato due diversi impasti, “concettualmente una cosa supermoderna”, dice Knam. “Di una classicità assoluta”, D’Onofrio sembra soddisfatta. Vincerà il Dolce Capriccio di Madalina?

    H. 22.06 – Prima di annunciare il vincitore vediamo i commenti dei familiari e del primo eliminato Emanuele. Ora anche critiche e piaggerie degli eliminati nel corso delle sei puntate. “Veramente felice di essere arrivata fin qua”, dicono entrambe le finaliste.

    La vincitrice di Bake Off Italia è…appuntamento alla prossima edizione!

    1429

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Bake Off ItaliaBenedetta ParodiProgrammi TVReal TimeTalent Show Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/06/2016 07:50
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI