Baila! denunciato per plagio anche dalla BBC, che difende Ballando con le Stelle

Baila! denunciato per plagio anche dalla BBC, che difende Ballando con le Stelle
da in Baila, Ballando con le stelle 2016, BBC, Rai, Talent Show
Ultimo aggiornamento:

    strictly come dancing

    Anche la BBC scende in campo contro Baila!, talent show danzereccio al via (forse) martedì prossimo su Canale 5: BBC Worldwide, che controlla i diritti dei format internazionali, è infatti pronta a denunciare Mediaset per violazione del copyright per difendere il ‘suo’ Ballando con le Stelle, tratto proprio da un format di sua proprietà, Strictly Come Dancing. Lo riporta il quotidiano inglese The Independent.

    Anche la BBC si schiera contro Mediaset e annuncia un’azione legale contro Baila!, troppo simile al suo Strictly Come Dancing, presente in Italia da sei anni col titolo di Ballando con le Stelle. Milly Carlucci e la Rai, quindi, trovano un solido partner nella loro lotta contro il clone Mediaset, che sta piano piano svelando tutti i suoi altarini.

    Poco importa che Mediaset si difenda dicendo che Baila! è tratto dal sudamericano Bailando Por Un Sueno, format trasmesso con successo in molti paesi latino-americani e in cui si spinge sul pedale della sensualità, anche con un abbigliamento piuttosto osè. Basti pensare, infatti, che la BBC è scesa in campo anche contro la versione argentina di Bailando, per una ballerina in topless impegnata in un ballo ‘fin troppo’ sensuale, nel quale sembrava simularsi un atto sessuale: la BBC, infatti, ha portato l’episodio in tribunale per proteggere il suo marchio da una deriva definita ‘pornografica’.

    In ogni caso la BBC ha deciso di dare man forte a Milly Carlucci (e alla Rai) nella sua causa contro Baila!, sebbene Mediaset e la Endemol, produttrice del talent, insistano sulle ‘differenze’ tra i due programmi: sulla carta, infatti, Baila! è stato presentato come una gara tra coppie formate da gente comune, appassionata di ballo ma non professionista, e vip, diversamente da quanto accade in Ballando che, fedele al format BBC, asegna a ciascun vip un maestro di ballo.

    Peccato, però, che un paio di ricerche su internet abbiano rivelato che i tanto declamati idraulici, infermieri, commessi etc.

    siano in realtà iscritti alla Federazione Italiana Danze Sportive e siano anche membri del World Sport Dance Federation, abbiano alle spalle campionati internazionali e siano registrati nel ranking mondiale. In poche parole sono ben lontani dall’essee puri ‘amatori’, ma molti di loro insegnano danza, riportando il format al modello di Ballando.

    Decadrebbe quindi la linea difensiva di Baila!, sostenuta anche da PierSilvio Berlusconi, che aveva dichiarato che il suo “è un talent show fatto da vip e persone comuni” aggiungendo che “il talent show a base di ballo è un tipo di format diffuso in tutto il mondo“. La BBC, dal canto suo, dichiara di prendere molto sul serio la difesa del copyright e di essere pronta a un’azione legale in Italia per difendere Ballando con le Stelle. “Strictly Come Dancing è uno dei format di maggior successo nel mondo ed è stato venduto ad oltre 35 emittenti – dice la BBC - E’ molto importante per la BBC e per le emittenti che hanno acquistato il format che esso sia protetto da ogni tentativo di plagio“.

    566

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BailaBallando con le stelle 2016BBCRaiTalent Show