Babel Tv, serie tv arabe per il Ramadan

Babel Tv, serie tv arabe per il Ramadan

Da oggi, lunedì 1° agosto, Babel Tv offre al proprio pubblico tre delle serie più amate e seguite della tv araba in occasione del Ramadan

da in In Evidenza, Primo Piano, Serie Tv, Sky
Ultimo aggiornamento:

    Okba Like

    Le serie tv più famose del mondo arabo arrivano sugli schermi italiani grazie a Babel Tv (Sky, 141), emittente satellitare dedicata alle culture extracomunitarie che ha deciso di festeggiare il Ramadan (che quest’anno cade in agosto, appunto) avvicinando la cultura musulmana e islamica tv a quella italiana. Arrivano così in Italia per la prima volta alcune delle soap e delle serie tv più seguite nel Medio Oriente. Un’iniziativa da premiare e utile per sgombrare un bel po’ di pegiudizi e di luoghi comuni sulla tv araba.

    Il mondo della serialità araba sbarca finalmente in Italia: nonostante il nostro Paese si presenti spesso come il crocevia tra Oriente e Occidente, nodo nevralgico della cultura mediterranea, la nostra offerta tv guarda sempre e inesorabilmente al mondo anglosassone, da cui acquista titoli e mutua format. Ci voleva Babel Tv perché ci si aprisse alle culture medio-orientali. L’occasione è data da un palinsesto ‘speciale’ in occasione del mese sacro per gli islamici, il Ramadan, che quest’anno cade ad agosto.

    In effetti quella delle serie trasmesse nel periodo del Ramadan è ormai una consuetudine produttiva per il mondo arabo: le emittenti tv realizzano fiction appositamente per il mese sacro con l’obiettivo di catturare le famiglie che si riuniscono dopo il tramonto per rompere il digiuno e mangiare insieme. L’audience ha risposto in maniera entusiasta, finendo quasi per trasformare il periodo del Ramadan per quello che da noi potrebbe corrispondere a un periodo di garanzia.

    Non è un caso, quindi, che Babel Tv abbia deciso di importare anche qui da noi questa (seppur giovane) ‘tradizione’, guardando così non solo alle comunità arabe presenti in Italia, ma anche al pubblico italiano curioso di nuove forme di intrattenimento fictional.
    E così da oggi, lunedì 1° agosto, l’offerta di Babel Tv si arricchisce di titoli cardine della produzione fictional araba, in onda tutti i giorni per tutto il mese.

    Si parte alle 18.40 con Speriamo che capiti anche a te (Oqba Lik), una sitcom sentimentale in arrivo dal Marocco che ha per protagonista la trentenne Fatima Zohra, Zora per gli amici, donna colta, ironica e indipendente che dirige una grande agenzia di comunicazione di Casablanca, alla ricerca del principe azzurro.

    Insomma, una single in carriera che nulla ha da invidiare alle quattro amiche di Sex & The City. In basso un estratto.



    Alle 19.10 è la volta di Fuggendo l’Occidente (Escaping the West), serie egiziana del 2009 dedicata alle vicende di una famiglia araba trasferitasi in Francia. In basso un estratto.



    Alle 21.00, in prima serata quindi, va in onda La porta del quartiere (Bab al Hara), serie di sapore storico prodotta in Siria che ha debuttato nel 2006 sul canale MBC, proprio durante il Ramadan, e che ha conosciuto cinque stagioni di grandi successi (per un totale di 155 puntate da 100′), seguite da decine di milioni di telespettatori in tutto il mondo arabo. La serie è ambientata negli anni ’30, durante l’occupazione francese della Siria, e ruota intorno alle vicende quotidiane di una famiglia che abita in un quartiere popolare di Damasco, in fibrillazione per la lotta per l’indipendenza. Una storia multigenerazionale e multireligiosa, in cui si incrociano personaggi di tutte le età e di diverse fedi, dai cristiani agli islamici, dai Drusi agli ebrei. In basso un estratto.



    Insieme a questi tre titoli fictional, l’agosto di Babel vede anche nuovi programmi di intrattenimento, come La Cucina di Choumicha, uno dei format gastronomici più amati del mondo arabo, che illustra piatti della tradizione e della nuova cultura gastronomica araba.

    675

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN In EvidenzaPrimo PianoSerie TvSky