Avanti un altro 2017: Paolo Bonolis imita il ‘Salottino’ di Maurizio Costanzo e saluta Gerry Scotti

Il conduttore torna nel preserale di Canale 5 con nuovi personaggi surreali. Debuttano pure la nuova 'Bonas' Guadalupe Gonzales e l'autore Christian Monaco che sostituisce Marco Salvati

da , il

    Avanti un altro 2017: Paolo Bonolis imita il ‘Salottino’ di Maurizio Costanzo e saluta Gerry Scotti

    Al debutto di Avanti un altro 2017 Paolo Bonolis imita il ‘Salottino’ di Maurizio Costanzo, saluta Gerry Scotti invitandolo ad occuparsi di altro perché Caduta Libera è finito e fa anche una domanda su Belén Rodriguez. Questo e molto altro è andato in onda ieri sera – domenica 15 gennaio 2017 – nel corso della prima puntata della sesta edizione del game show prodotto da RTI e Endemol Shine Italia che è tornato nel preserale di Canale 5.

    La primissima novità di Avanti un altro 2017 è il ‘Salottino’.

    Terminato Caduta Libera con Gerry Scotti, infatti, Paolo Bonolis ha svelato al pubblico questo nuovo elemento del gioco imitando Maurizio Costanzo, mentre in studio è stata mandata la sigla del Maurizio Costanzo Show, sigla che ha introdotto personaggi mai visti nel popolare programma Mediaset.

    In particolare, alla guida del ‘Salottino’ di Avanti un altro 2017 c’è Claudia Ruggeri che, dal vecchio ruolo di ‘Supplente’ ora è passata a quello di ‘regina del Salotto’, in quanto ‘erede di Marta Marzotto’, con lo stesso Bonolis che, scherzando, ha spiegato il perché della riconferma della showgirl nel cast della trasmissione: ‘Abbiamo fatto anche l’amore non poco!’, ha infatti ironizzato il conduttore.

    Nel ‘Salottino’, però, non c’è solo la Ruggeri ma anche una serie di personaggi mai visti prima nel game show di Canale 5, e cioè la Queen, Est, Moglie e Buoi, 60 e i Gemelli, anche se almeno per il momento il pubblico ne ha conosciuti soltanto due.

    Moglie e buoi è il personaggio interpretato da un signore romano che a quanto pare discende dal Console Gaio Terenzio Varrone, mentre invece i due Gemelli, dalla barba e dai capelli rossastri, si sono presentati al centro dello studio sulle note delle Gemelle Kessler, debuttando in TV con un gesto che potrebbe diventare presto un cult, anche per via del fatto che sembra alludere a movimenti un po’ ‘spinti’.

    Ma ad Avanti un altro 2017 ci sono anche altre novità e anche rispetto alla conduzione. Infatti, almeno nella prima puntata, Paolo Bonolis e Luca Laurenti hanno inaugurato la conduzione a due, sedendosi entrambi nella postazione ufficiale del presentatore. Laurenti ha anche detto che sembrava di stare sulla ‘seggiovia’, ammettendo di avere la ‘rotatorafobia’, ovvero la ‘paura per le rotonde’…

    Novità, quindi, ce ne sono anche per quanto riguarda le domande fatte ai concorrenti, in alcuni casi legate a personaggi TV famosi. In particolare, nella prima puntata, ad inaugurare il game di Paolo Bonolis è stata questa qui su Belén Rodriguez: ‘Ha trovato un nuovo fidanzato, ma chi è? Uno chef o un motociclista?’.

    Alla risposta, uno degli autori, ‘sua tristezza’ Stefano Jurgens, ha fatto seguire questa battuta: ‘Questa cosa di Belén che si è fidanzata col motociclista ha fatto molto di-scooter’.

    Ma quella su Belén non è stata l’unica domanda VIP della serata, visto che nel gioco finale Bonolis ad una concorrente ha chiesto: ‘Conti o Panariello, chi ha condotto Sanremo con Ilary Blasi?’ e ‘Rai 1 o RAI2, chi trasmise la finale dei Mondiali dell’82?’.

    Tra le altre novità, infine, l’arrivo della nuova Bonas Guadalupe Gonzales (l’avvenente modella paraguayana che ha sostituito l’uscente Paola Caruso) e di Christian Monaco, new entry al posto di Marco Salvati, che però resta tra gli autori insieme a Sergio Rubino, Stefano Jurgens, Paola Arrighi e Carmine D’Andreano.

    E volete sapere cos’ha detto Paolo Bonolis sul finale della prima puntata di Avanti un altro? Il conduttore, che è ritornato nel pre-serale di Canale 5 dopo la fine di Caduta Libera, si fermato un attimo per salutare un collega e infatti ha detto:

    ‘Prima di cominciare volevo rivolgere i saluti alla eccezionale conduzione che in tutti questi mesi ha fatto Gerry Scotti col suo Caduta libera. Complimenti Gerry, adesso ti occupi per un po’ di altro, tocca a noi e poi ricomincerai te in gloria!‘.