Autunno 2009, Domenica In dimezzata: fine del contenitore tv?

Autunno 2009, Domenica In dimezzata: fine del contenitore tv?

Dal prossimo autunno Domenica In si dimezza: restano solo L'Arena di Massimo Giletti e Ieri, Oggi e Domani di Pippo Baudo

    Domenica In, restano Baudo e Giletti

    Dal prossimo autunno Domenica In andrà in onda in versione ridotta: basta con il programma fiume che occupa tutto il pomeriggio, in onda fiction e film. RaiUno ha deciso di lasciare solo L’Arena di Massimo Giletti e Ieri, Oggi e Domani con Pippo Baudo. Tutto il resto viene abolito. Canale 5 ha fatto scuola.

    L’indiscrezione sui palinsesti autunnali della Rai arriva da Il Giornale, che annuncia lo smembramento di uno degli appuntamenti più longevi della tv italiana, Domenica In. Già negli ultimi anni la formula del contenitore tv compatto in onda dalle 14.00 alle 20.00 era stata modificata, con lo spezzettamento del lungo pomeriggio festivo in appuntamenti diversi per genere, conduzione e argomenti. Si era detto basta al format moloch guidato da un solo conduttore, a volte una coppia, per offrire una maggiore articolazione dell’offerta in grado di intercettare pubblici diversi. E così della Domenica In battezzata da Corrado nel 1976, poi consolidata da Pippo Baudo – che l’ha condotta per 76 stagioni di seguito (dal 1979 al 1985) – rimase già ben poco.

    Ora si apre una nuova fase, diremmo l’ultima, per il programma: sull’onda del buon successo di Questa Domenica, versione talk di un paio d’ore che ha sostituito l’altro monolite, Buona Domenica (messo in piedi da Costanzo nel 1985), la Rai ha deciso di risparmiare dalla mannaia solo L’Arena di Massimo Giletti, che apre il pomeriggio di RaiUno, e la frazione di Pippo Baudo, Ieri, Oggi e Domani, che all’opposto la chiude. Tutto quel che c’è in mezzo va via: via Lorena Bianchetti (che dovrebbe passare a RaiDue), via Luisa Corna, Monica Setta e Rosanna Lambertucci.

    Restano in piedi solo le parti che hanno reso meglio in termini di audience. Nel mezzo fiction, con evidentemente qualche replica.

    La nuova formula, decisa dal direttore uscente Fabrizio Del Noce, deve essere ancora ‘ratofocata’ dal neo-nominato Mauro Mazza, che però ha davvero poco tempo per fare modifiche sostanziali al palinsesto autunnale, che verrà ufficialmente presentato agli inserzionisti pubblicitari tra qualche giorno. La struttra di Domenica In dovrebbe quindi essere questa.

    Intanto in casa Mediaset è sempre più certo l’approdo di Barbara D’Urso alla domenica pomeriggio, al posto di Paola Perego, che però non è più data come sicura alla conduzione di MattinoCinque. Al posto della D’Urso nel contenitore mattutino dell’ammiraglia Mediaset PierSilvio Berlusconi ha detto di volere un volto nuovo: si fa quindi strada la possibilità che accanto a Claudio Brachino approdi una giornalista delle testate Mediaset o una conduttrice alle prime armi a cui far fare gavetta. Resta ancora da sciogliere, però, il nodo Amici: ancora da chiarire se il talent di Maria De Filippi aprirà il pomeriggio della domenica come nella scorsa stagione.

    Un fatto è certo: la stagione dei contenitori televisivi è davvero tramontata. Finalmente.

    589