Auditel 21 luglio 2010: I Brangelina con Mr & Mrs Smith battono I Cesaroni

Auditel 21 luglio 2010: I Brangelina con Mr & Mrs Smith battono I Cesaroni

La serata Auditel di mercoledì 21 luglio 2010 è stata vinta da Rai Uno con il film dei Brangelina Mr and Mrs Smith, battendo così le ultime repliche de I Cesaroni 3 su Canale 5

    Visto l’ennesimo successo consecutivo possiamo dire che questa è l’estate di Rai Uno: sia con repliche che con prime visioni l’ammiraglia Rai riesce quasi sempre a prevalere sulla rivale Canale 5. Anche la serata auditel di ieri, mercoledì 21 luglio 2010, è stata infatti vinta da Rai Uno con Mr. and Mrs. Smith: il film che ha visto nascere l’amore tra Brad Pitt e Angelina Jolie è stato seguito da una media di 3.321.000 telespettatori con il 18,89% di share. I Brangelina hanno quindi battuto I Cesaroni e le soprannaturali vicende di Melinda Gordon.

    Chiudono comunque con un discreto successo le repliche de I Cesaroni 3 su Canale 5 che con il primo episodio hanno ottenuto il 9,96% di share e 1.898.000 spettatori, saliti con il secondo al 15,78% e 2.039.000. Ottimi i dati di ascolto della quarta stagione di Ghost Whisperer su Rai Due: la serie tv con la bella Jennifer Love Hewitt ha fatto registrare una media di 2.420.000 telespettatori e uno share del 12,60% con l’episodio Senso di colpa, e 2.837.000 spettatori e 14,91% di share con l’episodio Un fantasma dal passato.

    Il film parodia SuperHero – Il più dotato tra i supereroi con Drake Bell, Sara Paxton, Christopher McDonald e Leslie Nielsen ha divertito su Italia 1 una platea di 2.232.000 telespettatori con l’11,73% di share, mentre Amore Criminale condotto da Camila Raznovich su Rai Tre ha raccolto 1.607.000 spettatori (8,75%).

    Chiudiamo con Life, la spettacolare serie di documentari prodotti dalla BBC e narrati da Tessa Gelisio su Rete 4 che ha intrattenuto 1.495.000 telespettatori con l’8,10% di share, e con il telefilm Crossing Jordan che ha registrato su La7 542.000 telespettatori (2,79%) nel primo episodio, 574.000 (3,16%) nel secondo e 544.000 (4,18%) nel terzo.

    318