Asia Argento: Mai impedito a Morgan di vedere Anna Lou

Asia Argento: Mai impedito a Morgan di vedere Anna Lou

L'attrice Asia Argento, attraverso i suoi avvocati, ha replicato agli attacchi di Morgan che nei giorni scorsi si era lamentato di non riuscire a vedere la figlia Anna Lou

    Asia Argento replica a Morgan

    Asia Argento, attraverso i suoi legali, risponde alle accuse lanciate dal suo ex compagno Morgan che poco tempo fa si era lamentato di non riuscire a vedere la piccola Anna Lou. L’attrice, in una nota alle agenzie stampa, ha replicato sostenendo di non aver mai impedito gli incontri tra padre e figlia, ma anzi di essere stata proprio lei durante l’ultima udienza (alla quale però il cantante non si è presentato per l’ennesima volta nonostante fosse convocato) a fare in mondo che avvenissero questi incontri, “anche se con alcune garanzie”.

    Non accennano a placarsi le polemiche sulla battaglia legale avviata da Asia Argento per revocare l’affidamento condiviso della figlia Anna Lou disposto tre anni fa e togliere addirittura l’esercizio della patria potestà all’ex compagno Marco Morgan Castoldi. Lo scorso 23 febbraio il Tribunale dei Minorenni di Roma ha così stabilito l’affidamento esclusivo della bambina alla madre, mentre nell’ultima udienza ha disposto il diritto di visita mensile in due week end alterni per Morgan. Se non che l’ex giudice di X Factor nei giorni scorsi si è lamentato a mezzo stampa di non riuscire a vedere la piccola Anna Lou e che per problemi di “calendario” non avrebbe potuto trascorrere insieme alla figlia il giorno del suo nono compleanno.

    La Argento non poteva rimanere impassibile di fronte a queste dichiarazioni e così tramite i suoi legali ha fatto sapere di non aver “mai impedito gli incontri tra il padre e la figlia” ma anzi “all’ultima udienza (del 9 giugno)” è stata lei “a consentire che avvenissero, anche se con alcune garanzie. Tanto che, ancora una volta, contrariamente a quanto è stato riferito dalla stampa, nessun provvedimento è stato in proposito assunto dal Giudice e i legali del signor Castoldi hanno rinunciato alle istanze in proposito formulate”. Gli avvocati dell’attrice sottolineano inoltre che “il signor Marco Castoldi, in arte ‘Morgan’ non è mai comparso personalmente davanti al Giudice per rispondere dei fatti che gli sono stati contestati” e che “la signora Argento non ha mai chiesto che la figlia venisse inserita sul suo passaporto e nessun Giudice ha mai negato tale richiesta”.

    Asia insomma, come aveva già dichiarato a Vanity Fair, non ha alcuna intenzione di cancellare Morgan dalla vita di sua figlia.

    448

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI