Ascolti Usa, bene i finali di Shameless e Californication 4. Anticipazioni sulla 5′ stagione

Ascolti Usa, bene i finali di Shameless e Californication 4. Anticipazioni sulla 5′ stagione

Buoni numeri per i season finali della prima stagione di Shameless e per la quarta di Californication

    calfornication shameless showtime

    Buoni numeri per i season finali della prima stagione di Shameless e per la quarta di Californication, domenica 27 marzo 2011 la serie con protagonista William H.Macy ha ottenuto 1.51 milioni di telespettatori tra messa in onda live (1.16 milioni di telespettatori, più 18% rispetto alla season premiere che si era fermata a 982.000 di telespettatatori) e replica alle 11 di sera (352.000 telespettatori), mentre Californication ottiene 1.06 milioni di telespettatori totali, di cui 547.000 alle 21 (meno 7% rispetto al season finale della terza stagione, trainata però da Dexter). E a poche ore dal season finale di Californication 4, Tom Kapinos parla di cosa ci aspetta dalla quinta stagione…

    TV Guide ha intervistato Tom Kapinos, a poche ore dal season finale il creatore anticipa qualcosina sulla quinta stagione di Californication, che avrà un salto nel tempo di tre anni. Non vedremo quindi il periodo di affidamento ai servizi sociali di Hank (la condanna del processo per rapporto sessuale con la minorenne Mia) e neanche la gravidanza di Marcy. “Hank vivrà a New York, ha scritto un libro di successo sulla sua vita losangelina e tornerà a Los Angeles per un viaggio di lavoro che dovrebbe essere breve, ma rimarrà lì più di quanto gli piacerebbe“, l’anticipazione di Kapinos.

    Il finale della quarta stagione sarebbe potuto anche essere un series finale (nel caso la serie non fosse stata rinnovata), ma visto che Californication durerà almeno un’altra stagione, permetterà a Kapinos di ricominciare quasi da capo: “Hank è il motore della serie e sono ancora interessato alle sue avventure: la nuova stagione resetterà molte cose, e ci permetterà di esaminare le nuove dinamiche tra i personaggi“, spiega l’autore.

    Tra queste dinamiche, quelle del protagonista interpretato da David Duchovny con Karen (Natascha McElhone), che secondo Kapinos sono rimasti separati per la maggior parte dei tre anni: “Il salto nel tempo ci mostrerà che questa relazione si è riposata un po’, che si è presa una pausa dal continuo tira e molla.

    Se fai queste cose per quattro anni, si metteranno insieme o si lasceranno, provi per forza di cose tutte le variabili e la cosa diventa stressante: volevo che i personaggi crescessero, e che non lo facessero stando insieme“.

    Sconosciuto il destino che in questi tre anni attenderà Abby (l’avvocatessa sexy interpretata da Carla Cugino, prima donna ad attirare l’interesse di Hank in maniera forte) e Ben (Michael Ealy), che a fine stagione è partito per un viaggio con Karen e Becca (Madeleine Martin). E proprio quest’ultima trarrà i maggiori benefici dal salto nel tempo, “sarà una diciannovenne quasi normale e andrà al college, e quando Hank tornerà a Los Angeles scoprirà che sua figlia è fidanzata con un giovane Hank Moody, cosa che sarà una spina nel fianco di Hank“, anticipa Kapinos.

    Quanto a Charlie (Evan Handler) sarà ancora separato da Marcy (Pamela Adlon): i due hanno un figlio insieme, ma secondo Kapinos scopriremo che questo non ha impedito a Stu (Stephen Tobolowsky) di sposare Marcy: “C’è una disfunzionalità molto interessante nei rapporti tra i tre – rivela il creatore – e la parola chiave di tutto questo sarà divertimento“. E divertimento è anche la parola chiave per il futuro della serie, secondo Kapinos “mi sento di andare avanti per una quinta e forse sesta stagione, con queste premesse mi sembra un giusto periodo di tempo. Ma se la gente vorrà ancora vedere lo show, ed il network vorrà continuare a produrlo, troverò – conclude il creatore – il modo di andare avanti“.

    653