Ascolti Usa 21 gennaio 2011, bene Fringe (senza concorrenza) e il finale di Medium

Ascolti Usa 21 gennaio 2011, bene Fringe (senza concorrenza) e il finale di Medium

I dati preliminari degli ascolti americani di venerdì 21 gennaio 2011, bene Fringe (senza concorrenza) ed il finale di Medium; giovedì 20 gennaio torna bene Royal Pains 2 e debutta non male Fairly Legal con Sarah Shahi

    Grazie a Fringe (e ad Hell’s Kitchen), venerdì 21 gennaio 2011 Fox vince la serata nella fascia 18-49, la serie con protagonisti John Noble, Anna Torv e Joshua Jackson – con Christopher Lloyd senza la concorrenza di CSI: NY e Supernatural – ottiene l’1.9 di rating nel targe 18-49, il 12% in più rispetto all’ultimo episodio andato in onda giovedì 9 dicembre 2010. Se la serie manterrà questi livelli (certifica TV By The Numbers)potrebbe addirittura essere rinnovata. Addio con il ‘botto’ invece per Medium (CBS) che ottiene 1.6 di rating nella fascia 18-49, in risalita del 23% rispetto all’ultimo episodio e del 20% rispetto al rating medio stagionale (di 1.3).

    In particolare, alle 20 lo slot è vinto da Kitchen Nightmares (Fox), 4.2 milioni di telespettatori e 1.8 di rating che battono la puntata finale di Medium (CBS, 7.8 milioni di telespettatori, 1.6 di rating), seguono la replica di Minute To Win It (NBC), il reality Supernanny (ABC, 4.3 e 1.1),e la replica di Smallville (CW). Alle 21 è Fringe a vincere uno slot non certo difficile, 4.8 milioni di telespettatori e 1.9 di rating per la serie FOX, seguono Primetime: What Would You Do (ABC, 5.1 e 1.6), Dateline NBC (NBC, 6.2 e 1.3), le repliche di CSI: NY (CBS) e Supernatural (CW). Alle 22, infine, il programma 20/20 (ABC, 5.3 e 1.5) supera Dateline NBC (6.4 e 1.4) e la replica di CSI: NY su CBS.

    Giovedì 20 gennaio 2011 è stato invece giorno di esperimenti per Usa Network, la rete ha lasciato la nuova serie Fairly Legal con Sarah Shahi, 3.9 milioni di telespettatori, 1.4 dei quali nella fascia 18-49, poco più di mezzo milione nella 18-34 e 1.58 nella 25-54. Detto che il debutto è di molto inferiore alle serie lanciate in precedenza (ad ottobre 2009 White Collar ottenne 5.3 milioni di telespettatori, stesso dato di In Plain Sight nel giugno 2008, 4.9 per Covert Affairs lo scorso luglio) è la prima volta che Usa prova a lanciare una serie in pieno inverno. Ottimo – per quanto in calo rispetto alla premiere estiva, 5.8 milioni di telespettatori – invece il ritorno della seconda stagione di Royal Pains, 4.4 milioni di telespettatori (1.5 dei quali nella 18-49); da considerare che è la prima volta che il medical dramedy si trova a debuttare l’inverno, ma soprattutto a fare da traino per un’altra serie e non ad essere trainato da Burn Notice.

    402