Ascolti tv sabato 30 giugno: vince Rai Uno con il 18%, pessimo Scherzi a parte

Ascolti tv sabato 30 giugno: vince Rai Uno con il 18%, pessimo Scherzi a parte

Mediaset e Rai hanno raggiunto sostanzialmente gli stessi risultati sabato 30 giugno

    Claudio Amendola Teo Mammucari e Belen Rodriguez

    La serata di sabato 30 giugno ha divisto i telespettatori tra Rai, che con il primo, il secondo e il terzo canale è riuscita a raggiungere il 30% circa di share, e Mediaset, che non ha ottenuto risultati inferiori. Quasi tutto il palinsesto è stato caratterizzato dalla messa in onda di film: l’unica eccezione è stato il programma Scherzi a parte, che, condotto da Claudio Amendola, ha catturato l’attenzione di 1.401.000 telespettatori, per il 10,07% di share. L’appuntamento con il Cesaroni continuerà ad essere trasmesso per gran parte dell’estate; dubitiamo, però, che i dati miglioreranno in positivo, visto che l’edizione in replica – che ha avuto come protagonisti anche Belen e Teo Mammucari – è stata una tra le meno entusiasmanti. Ma veniamo al dunque. Qual è stato il programma più visto della serata e, soprattutto, con quali percentuali e numeri? La vittoria va al film L’ultimo San Valentino, che, uscito nel 2011 e diretto da Darnell Martin, è basato sul romanzo omonimo di James Michael Pratt, The Last Valentine. La trama di quello che si è rivelato un vero e proprio best seller nel ’98 ha permesso a Rai Uno di catturare l’attenzione di 2.891.000 telespettatori, per un 18,37% di share.

    Il thriller Richard Brock – Sulle tracce del male, della serie ‘Nel segno del giallo’ ha raggiunto ben 1.309.000 telespettatori, per un 8,18% di share. Nel telefilm lo psichiatra Richard Brock collabora con la polizia per risolvere il caso d’omicidio di Karin Kemminger, contabile della Sand Agcon; Rai Due ha successivamente mandato in onda il celebre Brothers and sisters, ottenendo il 5,83% di share e ben 743.000 telespettatori.

    Rai Tre ha mandato in onda Agente 007 – Una cascata di diamanti, con protagonista un Sean Connery.

    Il film del 1971, diretto da Guy Hamilton, è il settimo della saga di James Bond, nonché il sesto e l’ultimo in cui Connery interpreta l’agente. Episodio ricco di situazioni grottesche ma anche audaci e violente, ha tenuto davanti al video 1.162.000 telespettatori, per un 7,3% di share soddisfacente.

    Italia Uno ha puntato tutto sul film Un ponte per Terabithia, con protagonista Josh Hutcherson, raggiungendo le case di ben 1.696.000 di telespettatori e il 10,91% di share: risultato decisamente positivo, visto tutto il resto.

    The Mentalist, trasmesso su Rete 4, ha ottenuto un ascolto medio di 1.206.000 telespettatori e l’8,42% di share, dimostrando di poter ancora arrivare a buoni numeri.

    La7 si è dovuta accontentare di 251mila telespettatori e dell’1,89% di share, con il documentario sulla Lega Nord, Camicie Verdi – Bruciare il tricolore: risultato non molto positivo, ma sicuramente entusiasmante per la situazione politica italiana.

    L’estate è arrivata da un pezzo ormai e mare, serate in discoteca e chi più ne ha più ne metta fanno sentire la loro presenza. Il Biscione e mamma Rai si accontenteranno oppure cercheranno in tutti i modi di mantenere alti (o almeno decenti) share e cifre assolute?

    519

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI