Ascolti: Sanremo 2009 da record contro I Cesaroni

Ascolti: Sanremo 2009 da record contro I Cesaroni

Il 59mo Festival di Sanremo non conosce ostacoli e straccia anche I Cesaroni, che comunque si difendono bene

    Laura Perego sul palco all’Ariston con Paolo Bonolis e Hugh Hufner

    Il 59° Festival di Sanremo non conosce ostacoli: nonostante il buon risultato, I Cesaroni non intaccano gli ascolti del Festival di Paolo Bonolis, allietato dal blitz della pornostar Laura Perego e dalla vittoria di Arisa nelle nuove proposte. 12.502.000 telespettatori (43,23%) per la prima parte (fino alle 23.06) e 8.118.000 (55,13%) per una media di 10.218.000 telespettatori e il 47,47% di share. Questa sera gran finale con inizio anticipato alle 20.45 per contenere gli orari in vista dell’elezione del Vincitore degli Artisti. Attesa per Maria De Filippi.

    Neanche la truppa de I Cesaroni riesca a far indietreggiare il festival, ormai stabile a oltre 12 milioni di telespettatori nella prima parte dello spettacolo. Claudio Amendola & Co ottengono comunque un risultato ragguardevole, portando a casa un bottino di 5.615.000 telespettatori e il 20,77% di share. Verrebbe da dire che in questi giorni gli italiani stanno massicciamente davanti alla tv.

    E dire che lo scorso anno proprio I Cesaroni condannarono definitivamente Pippo Baudo sfiorando il sorpasso; nel 2008 la serata del venerdì vide la partecipazione di tre superospiti italiani della musica e l’elezione del vincitore della categoria Giovani ma raccolse nella prima parte della serata il 25.84% di share (6.998.000 spettatori) contro il primo episodio della fiction al 24.97% di e 6.988.000 spettatori, appena 10.000 in meno.

    Nella seconda parte della serata, poi, il Festival scese a 4.206.000 telespettatori con uno share del 37.17% (durando fino all’1:40 circa), mentre I Cesaroni raccoglievano nel secondo episodio il 28.78% con 6.565.000 telespettatori.
    Si può dire che se l’anno scorso I Cesaroni condannarono il Festival quest’anno l’hanno definitivamente promosso.

    Un’annata da ricordare per Fabrizio Del Noce e per RaiUno che avrà il gran problema di trovare un conduttore in grado di bissare il successo di Paolo Bonolis, capace di parlare al pubblico giovane, di trascinarlo con sé così come riesce a fare con la platea dell’Ariston. Immaginiamo che a questo punto Fabrizio Del Noce si auguri di non vedere rinnovato il suo incarico di direttore di RaiUno: lo lascerebbe con il boom di ascolti per l’evento più massacrato e criticato della storia della tv e dormirebbe sonni tranquilli libero dal problema della successione.

    A meno che questa sera Maria De Filippi, in cerca di nuove soddisfazioni tv, non faccia le prove generali per il prossimo anno: sarà lei questa sera la grande attrazione del Festival, capace di mettere in ombra anche la gara dei Big.

    (Foto: Emmevi)

    522