Ascolti Autunno 2011, Mediaset annuncia la vittoria sul target commerciale

I risultati Auditel di Mediaset per l'Autunno 2011: anche questa volta il Biscione celebra il suo predominio sul target commerciale

da , il

    mediaset_ascolti autunno 2011

    Siamo alle solite: dopo l’annuncio trionfale della Rai, dichiaratasi leader dell’Autunno 2011 sul totale telespettatori, ecco che Mediaset proclama con enfasi la propria superiorità sul target commerciale, quella fascia di telespettatori che comprende chi ha più di 15 anni e meno di 64. Il Biscione annuncia il proprio ‘primato assoluto in tutte le fasce orarie nel target commerciale’, con Canale 5 ‘prima rete italiana’ e Italia 1 al secondo posto. Come diciamo sempre i dati sono fatti per essere ‘interpretati’.

    Anno dopo anno, stagione tv dopo stagione tv, Rai e Mediaset annunciano con orgoglio il proprio predominio sugli ascolti del periodo di garanzia. La Rai ha tempestivamente pubblicato i risultati dell’Autunno 2011 lunedì 4 dicembre, a poche ore dalla fine del suo periodo di Garanzia (‘scaduto’ il 3 dicembre), mentre Mediaset ha chiuso il suo periodo di garanzia il 10 dicembre (beh, all’inizio risultava che anche il Biscione avesse scelto il 3 dicembre come ultimo giorno del suo Autunno tv) e ora presenta il ‘conto’ a telespettatori e investitori.

    Vediamo quindi come Cologno Monzese ‘argomenta’ la propria vittoria stagionale.

    Mediaset ha centrato il proprio obiettivo: conquistare ascolti editorialmente pregiati e utili per gli investitori pubblicitari: Questo l’esordio della nota stampa che illustra i risultati dell’Autunno 2011 del Biscione, che ‘conferma’ il primato sul pubblico 15-64 anni in tutte le fasce orarie principali: 39.2% in prima serata e 39.1% nelle 24 ore contro un ‘totale Rai del 36.7% in prima serata e del 34.8% nelle 24 ore, calcolato sempre sul target commericiale.

    Prendendo la fascia 16-24 come riferimento, Canale 5 risulta la rete più vista in Italia con il 18.1% in prima serata e il 18.2% nelle 24 ore, contro una RaiUno che per il Biscione resta al 15.1% in prima serata e 14.5% nelle 24 ore (e ci sembra ‘assurdo’ visto i record storici di Fiorello).

    ‘Verosimile’ – visto l’andazzo del Tg1 – il confronto tra Tg: secondo il Biscione il TG5 è primo notiziario italiano nell’edizione delle 20.00 sul target commerciale con il 23.1% di share contro il 17.2% raccolto dal Tg (che fu) di Minzolini.

    Mediaset insiste sulle fasce più pregiate dell’ascolto, illustrando anche i dati registrati sul target 15-34 anni, i cosiddetti Responsabili Acquisti: Sulle 24 ore Mediaset doppia gli ascolti Rai, recita la nota stampa di Cologno Monzese, con Canale 5 al 19.1% (vs RaiUno al 10.6%), Italia1 al 14.4% (vs RaiDue al 5.5%). Per Rete 4, però, meglio presentare i dati sugli over 65, sciolti da qualsiasi confronto dai diretti concorrenti: in questo modo si evidenzia soltanto il 9.6% in prime time di Rete 4 sui telespettatori oltre i 65 anni.

    Sul fronte DTT free, Mediaset snocciola altri dati ‘entusiasmanti’: Boing è al primo posto sul pubblico 4-14 anni con il 7.5%; ottimo l’esordio di Cartoonito già primo tra i canali prescolari con il 6.4% sui bambini 4-7 anni; Iris è leader sul pubblico maschile più adulto (oltre 55 anni) con l’1.1%; La5 raggiunge l’1.7% sul pubblico femminile 15-44 anni; Mediaset Extra, registra l’1.0% sul target di riferimento 15-54 anni; Italia 2 conquista l’1.0% sul target di riferimento uomini 15-34.

    Infine, per l’offerta pay di Mediaset, Premium Calcio conquista il primo posto nella classifica delle reti più viste nelle 24 ore tra tutti i canali pay, satellite compreso, con lo 0,8% sul pubblico totale. Come sempre, insomma, vincono tutti…